L'ultimo regalo di Gigi Proietti al pubblico: ecco il film in cui è "Babbo Natale"

Proietti è protagonista, insieme a Marco Giallini, della commedia diretta da Edoardo Falcone. Il film sarebbe dovuto uscire a dicembre 2020 (prima delle disposizioni anti-Covid)

Foto da Instagram @marco_giallini_official

Ha lasciato Roma attonita, andando via il 2 novembre, lo stesso giorno del suo ottantesimo compleanno, ma - oltre alla sua immensa eredità fatta di film, sonetti e spettacoli teatrali - Gigi Proietti ha riservato anche un altro regalo - l'ultimo - a tutti coloro che l'hanno amato. 

Proietti sarà Babbo Natale, al cinema. Il film dal titolo "Io sono Babbo Natale" sarebbe dovuto uscire a dicembre 2020 (prima delle ultime disposizioni anti-Covid). L'attore aveva iniziato a girare il film, insieme a Marco Giallini, diretto dal regista Edoardo Falcone, a inizio anno.

Di sonetto in sonetto: così nel 2003 Gigi Proietti celebrava Sordi, oggi è Favino a omaggiare lui 

Gigi Proietti è Babbo Natale

Il film racconta la storia di un ex detenuto di nome Ettore (interpretato da Marco Giallini), che conduce un'esistenza disperata e vive in maniera irrequieta, senza trovare alcuno stimolo. Finito in prigione, dopo una rapina, Ettore non ha mai tradito i suoi complici, mai ha fatto i loro nomi. Non ha legami familiari, dopo essersi lasciato con la compagna Laura, nè ha mai conosciuto la figlia avuta dalla relazione con lei. Solo una cosa sa fare, solo una sembra essere la prospettiva futura: tornare a rubare.

E, proprio durante uno dei suoi furti, Ettore finisce in casa di Nicola (Gigi Proietti), adorabile signore che non possiede oggetti di grande valore. L'unica cosa importante che può dare a Ettore è un'informazione sulla sua identità: Nicola dice di essere il vero Babbo Natale. Il rapinatore non crede alle parole dell'uomo che ha di fronte, ma ancora di più stenta a credere all'esistenza di Babbo Natale. Ma dovrà ricredersi.

Il regista: "Avrei voluto fargli vedere il lavoro finito"

"Come tanti fra noi sono sempre stato un fan appassionato di Gigi Proietti e in più ho avuto la fortuna di conoscerlo in questo ultimo anno e mezzo. La cosa che mi ha colpito di più è stata la sua straordinaria umanità oltre che la professionalità incredibile. Era gentile, educato, sempre disponibile... mi mancherà tantissimo", ha raccontato il regista Edoardo Falcone in un'intervista all'Ansa. 

"Ero strafelice quando ha accettato e adesso non vedevo l'ora di fargli vedere il lavoro finito. Lui è strepitoso in questo personaggio. Mi rimane questo grande dispiacere, non averglielo potuto mostrare. Proietti - ha infine aggiunto il regista - ha infuso una grande umanità e a vederlo in quella parte dopo ciò che è successo, si proverà, credo, una grande tenerezza".

Una commedia, un film per sorridere, sognare, sperare e rivedere ancora sul grande schermo il grande Gigi Proietti.

#gigiproietti #marcogiallini #edoardofalcone #luckyred#antoniogerardi

Un post condiviso da Marco Giallini (@marco_giallini_official) in data:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento