rotate-mobile
Cultura

I giardini del Museo Etrusco aprono al pubblico per la prima volta

Tutte le sere cocktail e musica live uniscono cultura e intrattenimento nel cuore di Roma

Per la prima volta si aprono le porte di un luogo magico nella Capitale. I Giardini del Museo Nazionale Etrusco vengono inaugurati e consegnati ai romani e presentano il Villa Giulia Temporary Garden.

Pareti di luce e fiori, nuovo cocktail bar sotto le cupole dell'Auditorium

Un giardino segreto, un cocktail bar che ogni sera accoglierà il pubblico fino al 30 settembre e unirà a doppio filo la cultura e l’intrattenimento, attraverso una proposta di cocktail bar e musica dal vivo, selezioni musicali e installazioni artistiche.

Atmosfere cubane rivivranno con l’omaggio a “Buena Vista Social Club”, seguite dall’ascolto di colonne sonore firmate Walt Disney o dalle serate omaggio ai grandi della musica Jazz, passando per Pino Daniele o il Maestro Ennio Morricone, fino ai DjSet dalla Groove Experience.

Lo spazio inedito arredato tra divani e sedute in stile bistrot, è adornato dalle creazioni di Le Chat du Macramè realizzate dell'artigiana Giulia Pinchetti. Nei giardini il pubblico è accolto dal djset afro-deep house di Domenico Laddaga, sulle cui vibrazioni musicali si esibisce dal vivo, il sax del maestro Lorenzo Perracino.

I giardini sono collocati alle spalle del Ninfeo, nell’area di Viale delle Belle Arti, con ingresso su Piazza Thorvaldsen. Hanno preso vita grazie alla lungimiranza di Valentino Nizzo, Direttore del Museo che ha colto l'opportunità di dare una nuova anima ai Giardini, attraverso il progetto culturale del Parioli Theatre Club e del Flaminio Garden. Una visione studiata da imprenditori e specialisti nell’organizzazione di eventi, uniti per dare vita ad un luogo che si candida a diventare veicolo attivo per la cultura. Un intento che si concretizza anche nell’importante gesto di omaggiare i primi 1000 visitatori del Villa Giulia Temporary Garden, con abbonamenti trimestrali che consentiranno di visitare il Museo Etrusco.

Alla proposta culinaria ci pensa, invece, CargoLab, che accoglierà il pubblico con uno Street Food servito in stile Bistrot.

"Sono lieto di aver colto l’occasione di valorizzare questa area dei giardini di Villa Giulia - ha dichiarato il Direttore del Museo, Valentino Nizzo - che, sin dall’inizio del mio mandato, è stata al centro di un progetto di recupero e riqualificazione che è finalmente quasi giunto a compimento e che, grazie al progetto culturale 'Villa Giulia Temporary Garden', avrà una straordinaria anteprima sin da questa estate. L’auspicio per il futuro, è che la visita al Museo di Villa Giulia, possa rappresentare un’esperienza da vivere sia dal punto di vista culturale, che sul piano più ampio del benessere, che questi luoghi possono ancora generare in tutto il loro splendore".

Nei giardini sarà presente una mostra fotografica curata da Carlo Mogiani, artista e fotografo già ospitato dal Maxxi - Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo e più volte pubblicato sul National Geographic, che ha catturato con il suo obiettivo le "cicatrici" delle opere esposte all'interno del Museo Etrusco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I giardini del Museo Etrusco aprono al pubblico per la prima volta

RomaToday è in caricamento