Cultura

La fontana nel cuore di Roma dalla quale un tempo usciva vino

E' la Fontana del Mascherone in via Giulia dalla quale, in occasione delle feste della famiglia Farnese, sgorgava vino

Roma è una città ricca di fontane, dalla famosissima Fontana di Trevi, meta di turisti da tutto il mondo, alla fontana del Tritone in piazza Barberini, dalla fontana della Barcaccia in piazza di Spagna a quella dei Quattro Fiumi in piazza Navona. Ma ci sono anche fontane meno note che vale la pena conoscere nella Città Eterna.

Mostruose fauci aperte nel cuore di Roma: il palazzo spaventoso ispirato a Bomarzo

La fontana del Mascherone: dove si trova

Fa parte di queste la cosiddetta Fontana del Mascherone in via Giulia. Il perché si chiami così è facilmente deducibile una volta arrivati di fronte alla fontana. L'acqua, infatti, sgorga dalla bocca di un mascherone marmoreo di epoca romana e ricade in una conchiglia, anche questa di marmo. 

Il mascherone romano, che probabilmente fu adattato a fontana nel Seicento, è decorato su due lati ed inserito in un architrave con lo stemma della famiglia Farnese: un giglio in ferro battuto. La fontana fu progettata dall'architetto Girolamo Rainaldi e fu la famiglia Farnese a pagare le spese necessarie alla costruzione.

La fontana da cui sgorgava vino

Si narra che, in occasione delle feste della famiglia Farnese, dalla fontana uscisse vino e non acqua. Addirittura, nel 1720, in onore di Marco Antonio Zondadori, nominato Gran maestro dell’Ordine di Malta, la fontana sgorgò vino per tre giorni di seguito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fontana nel cuore di Roma dalla quale un tempo usciva vino

RomaToday è in caricamento