Cosa si festeggia a Ferragosto? Storia e tradizione di questa festa

E' la principale festa dell'estate, ma cosa si festeggia e qual è l'antica tradizione di questa ricorrenza? Tutto quello che c'è da sapere sul Ferragosto

Ferragosto. E' questa la principale festa dell'estate, la ricorrenza che tutti amano trascorrere in buona compagnia. Nonchè la festività che etichetta la settimana più cara dell'anno per andare in vacanza.

Il 15 agosto è per eccellenza la festa in cui si fa baldoria, in cui si organizzano gite fuori porta, in cui si fanno ricche mangiate in famiglia o con gli amici. Ma Ferragosto è prima ancora di tutto questo una ricorrenza antica, densa di storia e con un legame anche cristiano.

Scopriamo, dunque, tutto quello che c'è da sapere sul Ferragosto.

Ferragosto, storia e tradizione nell'Antica Roma

Ferragosto prende nome dal latino feriae Augusti (riposo di Augusto), per indicare una festa dedicata al Ottaviano Augusto, primo imperatore romano, da cui prende nome anche il mese di agosto. Il periodo indicato con questa locuzione era una parentesi di riposo e di festeggiamenti che aveva origine, a sua volta, dai cosiddetti Consualia, feste per celebrare la fine dei lavori agricoli e dedicate a Conso, dio della terra e della fertilità ai tempi della Roma Antica. 

In occasione di Ferragosto, in tutto l'Impero venivano organizzate corse di cavalli, gli animali da tiro venivano tenuti a riposo e adornati con fiori, i lavoratori facevano auguri ai padroni ottenendo in cambio una mancia. L'usanza si è talmente radicata nella cultura e nella tradizione che, con il passare degli anni, è rimasta comunque una ricorrenza fissa. E in età rinascimentale è stata resa obbligatoria nello Stato Pontificio. 

L'usanza della "scampagnata" di Ferragosto

Sembra, invece, che la tradizionale gita fuori porta di Ferragosto sia nata ai tempi del fascismo quando, nel periodo ferragostano, il regime organizzata delle gite popolari con i cosiddetti "Treni popolari di Ferragosto". I prezzi, in quell'occasione, avevano dei costi molto bassi e permettevano anche alle classi sociali meno abbienti di andare in visita a varie città italiane. Le gite che potevano durare fino a 3 giorni (13-14-15 agosto) non prevedevano il vitto: nacque proprio così l'usanza del pranzo al sacco.

La tradizione cattolica

La festa di Ferragosto non si è sempre festeggiata il 15 del mese, però, ma, in origine, si celebrata il 1 agosto. Fu poi la Chiesa cattolica a scegliere di spostare questa festa a metà del mese per farla coincidere con l'Assunzione di Maria. Ancora, oggi, infatti, i cristiani cattolici, nel giorno di Ferragosto celebrano l'assunzione al cielo della Madonna.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento