menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elodie intervistata dai bambini del Quartaccio: dall'amore prima di Marracash a quella volta che ha rubato

Nel backstage del video "Volo via", la cantante è stata intervistata dai bambini del quartiere periferico dove è nata: "Forse una delle interviste più toste di sempre"

Elodie è tornata al Quartaccio per girare il video di "Volo via", colonna sonora del nuovo film d'animazione Netflix, dal titolo Over the moon. Un brano che la cantante romana ha cantato nei luoghi dove è nata e cresciuta, insieme ai bambini del suo quartiere.

E proprio i bambini del Quartaccio, protagonisti con Elodie nel videoclip, sono stati gli intervistatori speciali della cantante durante il backstage. Nel parco pubblico del quartiere all'estrema periferia di Roma, seduti tra scivoli e altri giochi, Elodie è stata sottoposta a quella che ha definito "Una delle interviste più toste di sempre".

"Prima di Marracash con chi eri fidanzata?" è la prima domanda 'scomoda' che i bambini curiosi hanno posto alla cantante del Quartaccio. Lei ride, imbarazzata e poi risponde: "Prima di Marracash ero fidanzata con un ragazzo di Lecce che però non è famoso, quindi non lo conosci".

"Hai mai rubato?", le chiedono ancora curiosi i bambini. "Sì, da bambina ho rubato, non si fa ma - racconta Elodie - siamo umani e possiamo sbagliare. Ho rubato dei trucchi quando ero piccola in un negozio".

I piccoli abitanti del quartiere popolare hanno voluto conoscere le scuole frequentate in zona dalla cantante e hanno chiesto a Elodie se sarebbe voluta nascere altrove. "No - hai risposto lei - sono felice di essere nata dove sono nata, con chi sono nata, con chi sono cresciuta, credo che essere nata in un quartiere popolare mi abbia insegnato che la vita è cruda e che bisogna essere incentrati su quello che si vuole fare davvero e credere in qualcosa".

E mentre una luna gigante è scesa ad illuminare il parco dei bambini del Quartaccio per il video di "Volo via", Elodie, con i piccoli del quartiere, ha parlato anche di bullismo, dei bulletti che le è capitato di incontrare a scuola, ha raccontato di essere stata sempre una ragazza in grado di difendersi e pronta a difendere gli altri. Quando i piccoli intervistatori, infine, le chiedono se vorrebbe tornare indietro, lei risponde: "Tornerei indietro per sistemare delle cose".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento