Gianluca Berini, il poeta che parla al Coronavirus: "La mia lettera ar Sor Corona"

Dopo la pubblicazione del video sul nostro giornale, il poeta dell’Eur ha raccontato com’è nata la sua poesia

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di whatsapp in whatsapp, di telefono in telefono, il file audio con la poesia rivolta al "Sor Corona" in poche ore è diventata virale. Partito dall'Eur, l'audio ha raggiunto la periferia est di Roma ed è arrivato anche fuori regione, perfino a Firenze. A Tor Bella Monaca, nel pomeriggio di giovedì, la poesia è stata lanciata in filodiffusione da un balcone di viale Santa Rita da Cascia, ripreso da alcuni abitanti del quartiere e messo in rete.

Il video al tramonto ha emozionato i romani

Il video, registrato al tramonto, è arrivato anche alla nostra redazione e in poco tempo ha emozionato migliaia di romani in questi giorni così insoliti e difficili. In tanti si sono chiesti chi fosse l'anonimo poeta che si è rivolto direttamente al Coronavirus per raccontare queste insolite giornate di quarantena, per descrivere emozioni e sensazioni esorcizzando la paura. IL VIDEO

Ecco chi è il poeta che si rivolge direttamente al Coronavirus

Abbiamo rintracciato l'autore: il "poeta anonimo" adesso ha un nome e nella vita non scrive poesie. Si chiama Gianluca Berini, ha 45 anni, vive nel quartiere Eur e di professione fa il fisioterapista.  Lo abbiamo raggiunto al telefono per farci raccontare come nasce la poesia che ha scritto rivolgendosi direttamente al Coronavirus e che in poche ore ha fatto il giro della città. 

"Ho scritto la poesia per diletto"

“Dopo aver scritto la poesia, ho registrato un messaggio audio su un gruppo whatsapp di amici con i quali gioco a calcetto – ha detto al nostro giornale ancora incredulo della così larga diffusione delle sue parole – Gli amici lo hanno girato ad altri e così in poco tempo, l’audio ha fatto un giro ampio”. Della sua popolarità ha saputo da amici dopo aver visionato il nostro video: “Mi hanno telefonato e mi hanno detto Non ci crederai, la tua poesia è arrivata a Tor Bella Monaca”. Gianluca continua ad impegnare il suo tempo a scrivere poesie. Una nuova opera è già pronta e questa volta racconta della quarantena vissuta da un bambino. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus, 20 nuovi contagi tra Roma e provincia: 3786 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 16 nuovi contagiati: nel Lazio sono 3786 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 15 nuovi contagiati: sono 3637 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento