rotate-mobile
Cultura

Il Cinema Troisi vede la luce. La visita di Franceschini: "Quando riapre una sala storica è festa di tutti"

Il Ministro della Cultura ha visitato la struttura che prossimamente sarà riaperta al pubblico e gestita dall'Associazione Piccolo America

"Oggi ho fatto visita al Piccolo America nel cantiere del Cinema Troisi. A breve sarà aperto con uno schermo da 13m, 300 posti, biblioteca aperta h24, 365 giorni l’anno e Wi-Fi gratuito. Quando riapre una sala storica è una festa di tutti". Così ha scritto Dario Franceschini su Twitter.

Il Ministro della Cultura, nella mattinata del 12 maggio, ha visitato l'intera struttura del Cinema Troisi, il cui restauro e risanamento edilizio è stato in parte finanziato dal Piano Straordinario per la sale cinematografiche da lui istituito. Una sala storica romana prossima alla riapertura, la cui data d'inaugurazione si avvicina, anche se ancora non è ufficiale.

“Stiamo lavorando giorno e notte - fa sapere a RomaToday Valerio Carocci, presidente del Piccolo America - per far parte della ripartenza del nostro paese, con il Cinema Troisi e le proiezioni estive sotto le stelle. Non perderemo un minuto".

I lavori di restauro del Cinema Troisi sono stati svolti dagli architetti Claudia Tombini e Raffaella Moscaggiuri, grazie alla collaborazione costante con la Soprintendenza diretta da Daniela Porro. Nella storica sala cinematografica ci sarà un unico grande schermo da 13 metri, digitalizzazione in 4K di ultimissima generazione e 300 poltrone riempiranno gli spazi. In più un foyer bar e un'aula studio-biblioteca da 40 postazioni aperta 24 ore su 24, con area esterna negli spazi della terrazza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cinema Troisi vede la luce. La visita di Franceschini: "Quando riapre una sala storica è festa di tutti"

RomaToday è in caricamento