menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ariccia, foto da Facebook @visitlazio

Ariccia, foto da Facebook @visitlazio

Guida alla scoperta dei Castelli Romani: 16 paesi magnifici che incorniciano la Capitale

Una guida per conoscere meglio i Castelli Romani, quanti sono, quali sono, come raggiungerli e cosa vedere

Sono in pochi a conoscerli tutti, perché, arrivando da Roma, spesso si visitano sempre gli stessi. E, invece, i Castelli Romani sono composti da ben 16 città, alcune nate sulla via Appia, altre sui monti che circondano la Capitale, alcuni dei quali si affacciano su laghi e regalano panorami mozzafiato. 

Da Frascati, a Grottaferrata, da Marino a Genzano, scopriamo quali sono e tante altre curiosità sui Castelli Romani, meta di evasione e gite fuori porta dei romani.

Quali sono i Castelli Romani

Iniziamo con un elenco di tutti i paesi dei Castelli Romani:

  1. Albano Laziale
  2. Ariccia
  3. Castel Gandolfo
  4. Colonna
  5. Frascati
  6. Genzano di Roma
  7. Grottaferrata
  8. Lanuvio
  9. Marino
  10. Monte Compatri
  11. Monte Porzio Catone
  12. Nemi
  13. Rocca di Papa
  14. Rocca Priora
  15. Lariano
  16. Velletri

Castelli Romani, perché si chiamano così

L'attribuzione di Castelli Romani ai paesi sopra elencati, risale al XIV secolo come ricostruito dallo storico Giuseppe Tomassetti. Infatti, molti abitanti di Roma, per sfuggire alle difficoltà economiche e politiche derivanti dalla Cattività avignonese, fuggirono dalla città per rifugiarsi nel castelli delle famiglie feudali romane, ossia i Savelli (Albano e Castel Savello, Ariccia, Castel Gandolfo, Rocca Priora), gli Annibaldi (Molara, Monte Compatri, Rocca di Papa), gli Orsini (Marino) e i Colonna (Monte Porzio Catone, Nemi, Colonna, Genzano e Civita Lavinia). Da qui, dunque, la tradizione di definirli, ancora oggi "Castelli Romani".

Se, in passato, i Castelli sono stati anche sede di gesta belliche (alcune città, come Marino, furono persino rase al suolo), dall'800 e ancora oggi i Castelli Romani sono noti per la loro bellezza, la loro natura, e sono la meta preferita dei romani per una scampagnata o una gita fuori porta. 

Quando d'estate a Roma fa caldo, si scappa ai Castelli. Quando d'inverno si vuole mangiare qualcosa di buono, si scappa ai Castelli. Quando si cerca un'azienda agricola genuina, un vigneto particolarmente prestigioso, si scappa sempre ai Castelli. Quando si è stanchi del caos cittadino e di vivere in un palazzo, ci si trasferisce ai Castelli.

Ed è per questo che, dal più vicino al più distante dalla Capitale, i paesi dei Castelli Romani sono tutt'ora tanto amati dai cittadini della Capitale.

Ai Castelli Romani si mangia bene

Ultimo dettaglio, non per importanza, che fa tanto amare i paesini sopra detti ai romani, è il cibo. I Castelli Romani infatti sono noti non solo nel Lazio per la genuinità delle materie prime e per i prodotti tipici. Dalla porchetta di Ariccia, ai vini di Frascati e Marino, dalle fragoline di Nemi ai funghi porcini di Lariano. E' ai Castelli che si mangiano alcuni dei piatti più buoni del Lazio, che si conservano e tramandano tradizioni. E' ai Castelli che ancora puoi trovare la trattoria a conduzione familiare come una volta, la fraschetta con il vino della casa, i salumi, i formaggi, gli ortaggi di produzione propria.

E poi ci sono le famose sagre, purtroppo momentaneamente sospese dal Covid, e i cortei tradizionali in costume, c'è l'infiorata di Genzano e tanti altri eventi suggestivi e folkloristici che solo i Castelli Romani sanno regalare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento