Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Botero presenta la sua mostra al Vittoriano, ai più giovani: "Godete dell'arte della pittura"

"Roma per me è molto importante - commenta il Maestro - ho esposto qui agli inizi della mia carriera, oggi voglio mostrare l'evoluzione del mio lavoro"

 

“Il mio obbiettivo è sempre quello di dare piacere agli spettatori attraverso la pittura”. Con queste parole Fernando Botero presenta la sua mostra capitolina che da domani, venerdì 5 maggio, aprirà le porte al pubblico nella cornice del complesso del vittoriano.

Una carriera lunga 50 anni espressa attraverso 50 opere, donati da tutto il mondo, suddivisi in otto sezioni (“Sculture”, “Versione da antichi maestri”, “Nature morte”, “Religione”, Politica”, “Vita latino-americana”, “Nudi”, “Circo”) in grado di condurre i visitatori attarverso tutta la sua lunga carriera. La mostra, curata da Rudy Chiappini, organizzata e co-prodotta dal Gruppo Arthemisia e MondoMostreSkira, è stata presentata stamattina e resterà al Vittoriano fino al 27 agosto.

“Roma è molto importante per me – dice Botero a RomaToday -. Ho esposto qui agli inizi della mia carriera e voglio mostrare agli spettatori l'evoluzione del mio lavoro”.

GUARDA IL VIDEO SULLA MOSTRA DI BOTERO

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento