menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di PDPics da Pixabay

Foto di PDPics da Pixabay

Blue Monday, oggi è davvero il lunedì più triste dell'anno?

Che cos'è il Blue Monday, come e quando è nata la tradizione del cosiddetto lunedì triste

Oggi, lunedì 18 gennaio, è il Blue Monday, il "lunedì triste" almeno secondo una tradizione tramandata soprattutto in Inghilterra ma che, a quanto pare, ha ifluenzato anche alcuni italiani.

Il Blue Monday, anche noto come il giorno più triste dell'anno, cade il terzo lunedì di gennaio di ogni anno e interessa le nazioni dell'emisfero boreale. Di Blue Monday si è iniziato a parlare nel 2005 con un comunicato stampa diffuso dal canale televisivo britannico Sky Travel, nel quale si diceva di avere calcolato la data utilizzando un'equazione. La verità è che non c'è alcuna equazione, nè alcun dato scientifico sull'esistenza del "lunedì triste".

Blue Monday, come e quando è nato

A parlare per primo di Blue Monday fu Cliff Arnall, psicologo dell'Università di Cardiff, il quale in base ad una ricerca arrivò a definire tale il giorno più triste dell'anno per la maggior parte delle persone e a collocarlo, appunto, in corrispondenza del terzo lunedì del mese. Quando Cliff Arnall comunicò il suo studio, però, l'Università di Cardiff prese le distanze da Arnall, destinando quella ricerca alla pseudoscienza.

Da allora e fino ad oggi - pur senza fondamenti scientifici riconosciuti - il concetto di Blue Monday è stato ripreso e diventato tendenza. Nonostante lo scetticismo di molti, infatti, tutti gli anni - in corrispondenza del terzo lunedì di gennaio - si torna a parlare di Blue Monday e tante sono anche le campagne pubblicitarie italiane a riprendere il "triste" concetto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento