rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Cultura Torrino

Assegnati i premi Amrc 2023 dell'accademia musicale di Roma Capitale

A Beatrice Venezi e Arnoldo Mosca Mondadori sono andati i Premi AMRC 2023 assegnati dall’Accademia Musicale di Roma Capitale. La cerimonia di consegna dei premi è prevista il prossimo 26 marzo 2023 nell’Auditorium Santa Chiara in via Caterina Troiani 90 a Roma, in occasione del Concerto pianistico del M° Daniele Petralia (https://www.accademiamusicalediromacapitale.org/daniele-petralia-in-concerto/)

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Mediante il Premio, alla sua prima edizione, l’Accademia ha inteso dare risalto alle personalità che grazie alle loro attività in campo musicale sono diventati simboli della creatività e dell’impegno professionale delle donne e portatori di messaggi di grande rilevanza sociale. L’individuazione dei due vincitori del Premio AMRC 2023 è stata sicuramente complessa, visto che l’assegnazione del Premio alla sua prima edizione acquisiva un importantissimo valore simbolico e vista la numerosità di figure “di alto valore simbolico” che popolano la scena musicale odierna. La scelta pertanto è ricaduta sulla peculiarità dei messaggi di cui sono portatori Beatrice Venezi e Arnoldo Mosca Mondadori, perché essi ben rappresentano i principi ispiratori dell’Associazione Accademia Musicale di Roma Capitale Aps, che in estrema sintesi sono quelli dell’utilizzo del linguaggio musicale come opportunità di sviluppo culturale-professionale, nelle pari opportunità, e come veicolo di promozione del benessere individuale e di promozione della socialità. CHI E' BEATRICE VENEZI – Il «direttore d’orchestra» Venezi, come preferisce essere chiamata, ha avuto modo di dire su alcune figure femminili” ….. musiciste e compositrici geniali, volutamente ignorate dalla storia fatta dagli uomini, da Ildegarda di Bingen a Fanny Mendelssohn, da Nadia Boulanger, maestra di innumerevoli famosissimi musicisti, a Ethel Leginska, da Antonia Brico a Mary Ethel Smith, da Elisabeth Kuyper a Carmen Bulgarelli Campori, fino a Veronika Borisovna Dudarova e a moltissime altre. Moltiplicatele per ogni ambito: queste donne sono un capitale umano imprescindibile. Vere rivoluzionarie, che hanno lottato per la parità e non sono state un’eccezione, ma un esempio di coraggio, tenacia, perseverAnza, resilienza. Eversive. A poche donne viene perdonato il talento, a pochissime il successo…”. Beatrice Venezia diplomata in pianoforte e in direzione d’orchestra, ha ottenuto il primo successo pubblico al Lucca Summer Festival del 2018 in occasione del 160º anniversario della nascita di Puccini. È stata assistente direttore dell’Armenian State Youth Symphony Orchestra, direttore principale ospite dall’Orchestra della Toscana e direttore principale dell’Orchestra da Camera Milano Classica. Nel novembre 2014 si è esibita per la prima volta con la Nuova Orchestra Scarlatti Young di Napoli (sezione junior da 11 a 18 anni, young da 18 a 28 anni e amatoriale). Sono seguiti numerosi altri concerti fino a che nel 2016 è stata nominata Direttore Principale. Nel 2017 è stata segnalata dal Corriere della Sera fra le 50 donne più creative dell’anno. L’anno successivo è stata selezionata dalla rivista Forbes Italia fra i 100 leader del futuro under 30. Nell’agosto 2022 viene nominata dalla Regione Siciliana direttore artistico della Fondazione Taormina Arte. La brillantissima carriera vede in tempi più recenti la conduzione dello spettacolo di Andrea Bocelli “Ali di Libertà” al Teatro del Silenzio nel luglio 2019, in onda sulla televisione nazionale RAI. Nel 2022 ha preso parte al grande concerto per il Giubileo di Platino della Regina Elisabetta a Buckingham Palace in diretta mondiale per BBC1, dirigendo Andrea Bocelli nel “Nessun Dorma” di Giacomo Puccini, unici due artisti italiani su quel palco. Insieme ai cantanti pop Morgan, Piero Pelù e Luca Barbarossa è stata giudice di “AmaSanremo” progetto dedicato ai giovani cantanti in gara per il 71° Festival di Sanremo 2021 di cui è stata anche conduttrice insieme al Direttore Artistico Amadeus. Nel 2022 escono su SkyArte le sei puntate di “Rinascimenti Segreti”, il suo primo impegno nella conduzione di un programma televisivo dedicato alla divulgazione dell’arte e della musica. Nel dicembre 2022 ha avuto l’onore di dirigere il tradizionale Concerto di Natale al Senato della Repubblica Italiana, trasmesso in diretta su RAI1. Il 17 novembre 2022 è stata nominata consigliere per la musica dal Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano. Beatrice Venezi è anche autrice delle pubblicazioni: Allegro con fuoco. Innamorarsi della musica classica, Le sorelle di Mozart. Storie di interpreti dimenticate, compositrici geniali e musiciste ribelli, L’ora di musica. Invito alla bellezza e all’armonia. La sua biografia CHI E' ARNOLDO MOSCA MONDADORI – E’ figlio di Paolo Mosca e di Nicoletta Mondadori ed è pertanto pronipote di Arnoldo Mondadori, fondatore dell’omonima casa editrice Arnoldo Mondadori Editore. È inoltre nipote dello scrittore e umorista Giovanni Mosca e dell’editore Alberto Mondadori. Editore, saggista e poeta è stato il curatore dell’opera mistica della poetessa Alda Merini tra il 1998 e il 2009, pubblicata da Frassinelli. È segretario generale della Fondazione Benedetta D’Intino. È membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori. È stato membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Cariplo. Dal 2010 al 2013 è stato Presidente del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Dal 1999 è ministro straordinario dell’eucarestia, è inoltre, direttore della collana «Scritture profetiche», edita da Morcelliana. Arnoldo Mosca Mondadori da tempo è impegnato in attività dedicate a progetti sociali, come la Fondazione La Casa dello Spirito e delle Arti. La Fondazione si avvale di un network di artisti e personalità di alto profilo culturale e religioso che si identificano nella missione della Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti per permettere ad ogni animo umano, senza distinzioni, di realizzarsi nella bellezza partecipando alla sua contemplazione e alla sua composizione. La Fondazione mette al centro la dignità di ogni essere umano ed è finalizzata a rendere possibile l’espressione dei talenti e il recupero della dignità di ogni persona attraverso diversi progetti tra cui “Metamorfosi”. Il Progetto, in collaborazione con il Dipartimento di Amministrazione Penitenziaria e l’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli, è stato insignito della Medaglia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La Metramorfosi è quella del legno dei barconi, trasportati dal molo Favarolo di Lampedusa in alcune carceri italiane, che viene trasformato dalle persone detenute in strumenti musicali. La finalità è anche quella di far conoscere soprattutto ai giovani una realtà, quella dei migranti, che viene spesso rimossa, guardata con indifferenza o affrontata e raccontata in modo ideologico. Tra l’altro il progetto prevede di far suonare questi strumenti musicali ad orchestre italiane e straniere, portando con essi una cultura della conoscenza, dell’accoglienza e dell’integrazione, attraverso la bellezza e le armonie. Il musicista e compositore Nicola Piovani, quando per primo lo ha ascoltato, ha deciso di scrivere una composizione dal titolo “Canto del legno”, che è stata eseguita davanti al Santo Padre dal primo violino dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Carlo Parazzoli. Questo primo violino tratto dal legno dei barconi è stato chiamato “Violino del Mare”. Tra i libri di Arnoldo Mosca Mondadori ricordiamo: La Seconda Intelligenza, pref. di G. Canobbio, Morcelliana, Brescia 2010; Cristo nelle costellazioni, Morcelliana, Brescia 2012; La lenta agonia della Beatitudine, pref. di P. Sequeri, Morcelliana, Brescia2013. Arnoldo Mosca Mondadori ha scritto anche due saggi di teologia: La fede è un bagaglio lieve (con P. Riches) Sperling&Kupfer, 1995/Mondadori, Milano 2000; La rivoluzione eucaristica, Morcelliana, Brescia 2015; Eucaristia, energia per l’universo, cammino liturgico-missionario verso la Pasqua 2015, Emi, Bologna 2015. Ha inoltre curato, con A. Cacciatore e S. Triulzi, il volume: Bibbia e Corano a Lampedusa, La Scuola, Brescia 2014.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assegnati i premi Amrc 2023 dell'accademia musicale di Roma Capitale

RomaToday è in caricamento