rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cultura

Cosa significa Aridaje (no, non è un daje di nuovo)

Una delle tante declinazioni del daje romano. Cosa vuol dire "aridaje" e quando i romani sono soliti usarlo

I romani lo sanno bene: "Aridaje" non è un "daje" moltiplicato per due.

Nelle ultime ore, dopo l'utilizzo del termine romanesco da parte di Beppe Grillo per appoggiare la ricandidatura della sindaca di Roma Virginia Raggi, la discussione si è scatenata sul web e i romani, giustamente, hanno rivendicato la loro romanità e ci hanno tenuto a chiarire il significato corretto del termine.

L'intenzione del comico genovese era quella di ribadire il suo "daje", rafforzandolo, raddoppiandolo con quell'"ari", ma a Grillo è sfuggito un dettaglio fondamentale: "aridaje" viene utilizzato dai romani con tutto un altro significato.

"Perché a Roma si dice così?" Dizionario dei modi di dire romani: significato, origine e curiosità

Che significa Aridaje?

"Aridaje" è quell'espressione utilizzata dai romani per sottolineare la noiosa e non indispensabile ripetizione di parole o di azioni. E, non a caso, il tono che accompagna questa parola è spesso scocciato, annoiato, seccato. Un po' come dire "c'arisemo" (ci risiamo)", altro modo di dire tipico dei cittadini della Capitale.

D'altronde il dialetto romanesco è pieno di coloriture e "Daje" ha talmente tante declinazioni che per un non romano conoscerle tutte è davvero impegnativo.

Da 'daje' a 'eddaje', da'daje tutta' a 'daje forte', fino - appunto - a 'aridaje'.

Aridaje nei film romani

Un'espressione che ci ha fatto sorridere anche in tanti sketch comici e nei film di grandi attori romani come Alberto Sordi e Carlo Verdone. Indimenticabile, ad esempio, la famosa "Aridaje co 'sto sesso! T'è entrato dentro ar cervello a te er sesso... ". "E manco esce" frase detta da Carlo Verdone o ancora l'"Aridaje" detto da Alberto Sordi nella scena della vasca da bagno, entrambe del film In viaggio con papà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa significa Aridaje (no, non è un daje di nuovo)

RomaToday è in caricamento