menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lunga treccia e neo sul viso: Achille Lauro omaggia Mina a Sanremo 2021

Nella seconda serata del Festival, il cantante romano ha messo da parte gli abiti eccentrici per omaggiare la grande artista italiana, sulle note della sua Bam Bam Twist

Meno eccessiva ma forse più incisiva. L'esibizione di Achille Lauro nella seconda serata del Festival di Sanremo ha messo da parte le piume e le lacrime di sangue, per omaggiare un'icona della musica italiana.

Elodie e la periferia romana all'Ariston: "Se nasci in certi contesti devi lavorare più degli altri"

L'omaggio di Achille Lauro a Mina

Il cantante romano ha sceso le scale dell'Ariston, nella serata del 3 marzo, sulle note della sua "Bam Bam Twist". Ha indossato un completo giacca, gilet e pantalone grigio e un grande fiore sul colletto. Un look sobrio che ha fatto concentrare l'attenzione di tutti sulla sua lunga treccia rossa e quel neo disegnato sul viso, omaggio esplicito alla grande Mina.

Non solo Elodie, dunque, ha omaggiato la cantante italiana, cantando "Mai così", ma anche Lauro l'ha onorata nel suo secondo quadro della 71esima edizione del Festival di Sanremo. 

"Tributo a Mina, donna dal vero animo Rock 'N Roll, e all'iconica cover dell'album Rane Supreme del 1987", scrive sui social Achille Lauro successivamente all'esibizione. Con lui, ad esibirsi sul palco dell'Ariston, Claudio Santamaria e Francesca Barra, nei panni di John Travolta e Uma Thurman in Pulp Fiction. La coppia - anche nella vita - aveva già collaborato con Lauro nel videoclip del brano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento