Libri, cinema, musica e sport per la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell'Autismo

Mentre al Nuovo Sacher sono gli ultimi giorni per vedere in sala "Pulce non c'è", premiato al Festival di Roma, il 2 aprile un ricco cartellone di eventi sostiene la lotta contro l'isolamento delle persone affette da autismo

Il 2 aprile si celebra la settima Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo. Un disturbo grave, che fino a poco tempo fa veniva considerato un tabu e tenuto nascosto in seno alle famiglie, con il rischio di finire esse stesse isolate da parenti ed amici e divenire a loro volta “autistiche”. Ne parla il film “Pulce non c’è”, in programmazione al Nuovo Sacher, e se ne parla anche nel corso di un convegno nazionale all'Auditorium San Paolo di Roma  con scrittori e artisti. Un’iniziativa indetta da Fantasia la federazione che lega le principali associazioni di genitori in collaborazione con Anffas onlus, con l’unità operativa di neuropsichiatria infantile del Bambino Gesù e l’Osservatorio epidemiologico sull’autismo della Asl Roma F. Obiettivo delle associazioni è il varo in Parlamento di una normativa che recepisca la proposta di legge da loro consegnata al Senato due mesi fa. Dalla mattina al pomeriggio si altereranno conferenze sul tema, proiezioni e incontri. 

IL PROGRAMMA - Si inizia con la discussione sulle terapie inefficaci, ritardi legislativi e pregiudizi culturali, nella quale si confronteranno la mattina Giovanni Marino (presidente di Fantasia), Liana Baroni (presidente di Angsa), Carlo Hanau (docente di programmazione e organizzazione dei servizi sociali e sanitari), il primario di neuropsichiatria infantile Stefano Vicari, lo storico della medicina Gilberto Corbellini e l’etologo Enrico Alleva. Seguiranno tre sessioni a tema. Alla prima, dedicata alla letteratura, contribuiranno il neuropsichiatra Giovanni Valeri, lo scrittore Stefano Benni, due autori di libri sull’autismo, Gianluca Nicoletti e Mauro Paissan. Ci sarà anche Gaia Rayneri, autrice del romanzo “Pulce non c’è” che ha ispirato l'omonimo film, presentato due anni fa al Festival di Roma: un racconto delicato, senza retorica né pietismi, con Pippo Delbono, Marina Massironi e Piera Degli Esposti, una storia vera che ha come protagonista una bimba autistica e la sua famiglia (il film sarà proiettato a fine convegno, alle 16).

Poi sarà la volta dell’incontro con gli artisti per parlare dell’autismo al cinema con Gianni Amelio, Pierfrancesco Favino, Neri Marcorè, Sabrina Paravicini, Stefano Rulli, Vito Zagarrio, Francesco Bruni, Raffaella Lebboroni, Stefano Conte. Nel pomeriggio terzo focus: lo sport. Famigliari e operatori il presidente del Coni Giovanni Malagò, il presidente della federazione hockey Luca Di Mauro, Diana Bianchedi, medico e pluricampionessa olimpionica nelle scherma, la pallavolista Anna Maria Marasi e il neuropsichiatra Luigi Mazzone. Il convegno sarà teletrasmesso in diretta streaming ad accesso libero. 

IL CONCERTO - Alle 21 serata di beneficenza “Sette note per otto passi avanti”, promossa dall’Associazione culturale pediatri all’Auditorium del Massimo. Sarà proiettato il documentario “Ocho pasos adelante", storie simbolo di diagnosi precoce, che la giovane regista italiana Selene Colombo ha girato a Buenos Aires e che nelle stesse ore sarà proiettato al Palazzo di Vetro, sede dell’Onu. Sul palcoscenico dell’Auditorium ci saranno Danilo Rea, Tosca, Pier Cortese, Pilar, Giovanni Baglioni, Ilaria Graziano & Francesco Forni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LIGHT IT UP BLUE - Per la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo, a Roma come in tante altre città d’Italia e del mondo, un monumento verrà illuminato di blu e i cittadini più sensibili indosseranno un nastrino o metteranno una lampada dello stesso colore alla finestra. “Light it up blue", iniziativa ideata tre anni fa da Autism Speaks, promuove la ricerca scientifica in tutti i Paesi e la solidarietà verso le persone con autismo, alle quali deve essere garantito ove possibile anche il diritto al lavoro, secondo il claim per il 2014 della Federazione internazionale Autismo Europa: “Autismo e lavoro, insieme si può”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

  • Ciclabile Tuscolana, investiti due fratelli. Il padre: "Più che una bike lane è una preferenziale per scooter"

  • Metro B, Castro Pretorio e Policlinico chiudono per la sostituzione della scale mobili

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento