Venerdì, 24 Settembre 2021
Eventi

Si chiude la settima edizione de ‘Il Cinema in Piazza’: 65mila presenze e nessun contagio

Due mesi di proiezioni da piazza San Cosimato a Monte Ciocci passando per il Parco della Cervelletta

Aumento di presenze del 33% e nessun contagio. Si è chiusa così, il primo agosto, la settima edizione della rassegna ‘Il Cinema in Piazza’ promossa dall’Associazione Piccolo America. Oltre le due consuete location in piazza San Cosimato a Trastevere e al Parco della Cervelletta di Colli Aniene, le proiezioni si sono svolte, per la prima volta, anche al parco Monte Ciocci di Valle Aurelia. Nelle scorse settimane, i ragazzi del 'Cinema America' hanno ricevuto anche la benedizione di papa Francesco (qui la lettera).

Decine di film, ospiti internazionali come Oliver Stone, Carlos Reygadas, Ken Loach, Wim Wenders, Mathieu Kassovitz e JR, che ha presentato in anteprima europea alla Cervelletta il suo film “Paper & Glue” selezionato al Tribeca Film Festival. E ancora Fratelli D’Innocenzo, Carlo Verdone, Ferzan Ozpetek, Enrico Vanzina, Marco Bechis e molti altri.  Nelle arene del ‘Cinema in Piazza’ si sono svolti anche momenti di confronto e di dibattiti intorno a temi importanti come la lotta alla mafia, la tutela delle migrazioni. Non sono mancati incontri su tematiche sociali in compagnia di Letizia Battaglia e Goffredo Fofi.

“Siamo orgogliosissimi del risultato ottenuto quest’anno. A oggi, non abbiamo registrato alcun contagio di COVID-19 tra il nostro pubblico in oltre sessanta giorni, conferma che si può fare cultura all’aperto e in sicurezza, dotandosi di strutture e procedure adeguate – ha detto Valerio Carocci, Presidente dell’Associazione Piccolo America - Rivendichiamo il lavoro svolto come un contributo alla città e a tutti i suoi abitanti e visitatori”. Infine, ha anticipato: “A Roma numerose arene cinematografiche saranno ancora aperte ad agosto, vi invitiamo a frequentarle, prima tra tutte quella del Nuovo Sacher di Nanni Moretti, dove siamo stati tante volte e di cui da settembre saremo vicini di casa con il Cinema Troisi”.

“Al termine di questa edizione, possiamo annunciare un incremento di pubblico di oltre il 30%. Se la scorsa estate “Il Cinema in Piazza” tramite il portale di accesso alle serate prenotaunposto.it  ha registrato 50.000 spettatori, quest’anno abbiamo superato i 65.000. I circa 70 giovani che hanno collaborato in varie modalità agli eventi hanno lavorato con professionalità e acquisito capacità relazionali e comunicative, rafforzato modalità operative per far fronte a imprevisti e problematiche di ogni sorta, sempre con accoglienza e disponibilità”, è stato il commento di Federico Croce, il Direttore Generale dell’Associazione Piccolo America organizzatrice della rassegna cinematografica “Il Cinema in Piazza”.

Ha concluso Giulia Flor Buraschi, responsabile dell’ospitalità degli autori, registi, attori e maestranze coinvolte nella presentazione delle opere selezionate dai ragazzi del Cinema America: “Se si pensa che quasi tutti gli eventi hanno registrato il sold out, il dato conferma che Roma ha bisogno di un ulteriore sforzo al fine di garantire una maggiore offerta culturale, gratuita o a pagamento che sia, di momenti di incontro condivisi e accessibili a tutti, al fine di distendere le tensioni sociali. Speriamo che altri ragazzi e ragazze diano vita a eventi culturali in città, la possibilità nel dialogo istituzionale c’è, ma bisogna dedicarsi con passione a rendere migliori i quartieri dove viviamo e che frequentiamo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si chiude la settima edizione de ‘Il Cinema in Piazza’: 65mila presenze e nessun contagio

RomaToday è in caricamento