Eventi

"Sei Personaggi in cerca di autore": la commedia pirandelliana traslata negli anni duemila

A Cento anni dopo l'uscita della commedia al Teatro Valle, la Fondazione Gunther, come una macchina del tempo, trasferisce i sei dolenti personaggi pirandelliani nel terzo millennio

È trascorso un secolo da quel 9 maggio 1921 quando - nel celebre ed elegante Teatro Valle di Roma, oggi chiuso - debuttava la commedia più discussa, scorretta e famosa di Luigi Pirandello: “Sei personaggi in cerca di autore”, sottotitolo “Commedia da fare”. L’opera valse a Pirandello il prestigioso Premio Nobel. Spiace constatare che dopo cent’anni non sono molti a ricordare quel debutto.

Per questo, la Fondazione Gunther, diretta dal dott. Maurizio Mian, ha deciso di ispirarsi a quel modello per presentare un esperimento sociale che come una macchina del tempo trasferisca i sei dolenti personaggi pirandelliani nel terzo millennio, negli anni duemila. In programma anche un serial televisivo, una fiction a puntate, che possa quindi essere più digeribile al grande pubblico.

In passato, il Gunther Group è salito alla ribalta nazionale per i suoi interventi nel mondo dello spettacolo e dello sport. Oggi, a distanza di anni, stanno per scendere in campo nuovi personaggi, che avranno altre identità e saranno portatori di filosofie diverse. Sulla falsariga di Pirandello, che presentava le tragiche storie personali di gente comune come il Padre, la Madre addolorata, la Figlia selvaggia o Figliastra, il Figlio, una Bambina e un Giovinetto, i neo-pirandelliani diventeranno i protagonisti di un esperimento scientifico-biologico che ha come grande e nobile obiettivo quello di salvare l’umanità. Nell’esperimento Gunther non si consumeranno le tragedie pirandelliane, semplicemente si testerà un modello di vita, decisamente trasgressivo e fuori dagli schemi, mirato al raggiungimento della felicità. Sarà come un pugno nello stomaco, che inevitabilmente genererà protesta e insofferenza. Forse non si griderà più “Manicomio, manicomio” come in quel 9 maggio 1921, ma è facile attendersi altri sottili modi di contestare.

Pirandello-Gunther: un binomio che torna di stretta attualità e che l’attore e registra Marco Di Stefano metterà presto in rete attraverso una rievocazione nel corso della quale leggerà stralci della commedia di Pirandello e del copione della serie televisiva sul progetto-esperimento ideato dal Gunther Trust.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sei Personaggi in cerca di autore": la commedia pirandelliana traslata negli anni duemila

RomaToday è in caricamento