Cecilia Sanchietti al Caffè Fondi

Venerdì 12 maggio sul palcoscenico del Caffè Fondi di via Milazzo Cecilia Sanchietti andrà in scena con il suo nuovo progetto “La terza via”, trio completato da Pierpaolo Principato al pianoforte e Marco Siniscalco al basso elettrico. Il trio offrirà al pubblico un jazz delle mille sfaccettature che apre la strada al funky, che strizza l’occhio alla musica  pop e che non disdegna rapide incursioni verso suggestioni even eights, verso struggenti ballade e composizioni dalle sonorità più articolate.

Un progetto in trio, dunque, dal sapore moderno che esula dal tradizionale sound tipico del cool jazz per contaminarsi con altri generi musicali grazie ad una brillante vena improvvisativa ed una spiccata padronanza dell’interplay. Non a caso molte delle composizioni originali, per la gran parte firmate da Cecilia Sanchietti, si ispirano a quella che viene definita “La terza via”, la via più scomoda, quella più difficile e tortuosa, spesso rivoluzionaria, orientata sempre e comunque alla ricerca della verità e all’affermazione della qualità. La terza via è quella del coraggio in tutte le sue sfumature, quella che dà forza di guardare la realtà in tutti i campi, da quello personale a quello professionale, e che permette di operare scelte rifiutando soluzioni superficiali. 

E’ la via più profonda e personale che rispecchia il proprio valore e il proprio sentire e allo stesso tempo l’unica strada che permette di restare in piedi ed essere felici.  Da questo punto di partenza prendono vita i brani di questo progetto: tra questi Circus, i cui i tempi sincopati della batteria, contraddistinti da un orientamento funky contaminato da richiami etnici, ben si sposano con il virtuosismo pianistico di Pierpaolo Principato, generando una piacevole commistione di stili.

Diverso l’approccio nel brano La Terza Via, composizione che dà il nome al progetto, in cui si percepisce un approccio Even Eights e in cui è l’interplay dei tre musicisti a fare la differenza e a generale la giusta commistione di suoni. Sweet & bitter, invece, altro brano che porta la firma di Cecilia Sanchietti, è caratterizzato da una musica struggente e malinconica che si sostituisce al groove per disegnare una cornice melodica diretta e dai tratti pop. Oltre alle composizioni originali non mancano anche alcuni omaggi a grandi autori quali Carlaq Bley, Keith Jarrett e Michelle Petrucciani o altri artisti di riferimento tra cui Jan Garbareck, Jon Christensen e Steve Gadd.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Emil, Carlo e Giancarlo: concerti dei Tre Tenori di Opera e Lirica

    • dal 2 ottobre al 18 dicembre 2020
    • Chiesa di San Paolo entro le Mura

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Back to nature, installazioni d'artista a Villa Borghese

    • Gratis
    • dal 15 settembre al 13 dicembre 2020
    • Villa Borghese
  • Il Regno di Babbo Natale, un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, prorogata la mostra

    • dal 16 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento