Casina del Cardinal Bessarione e Chiesa di San Cesareo

Inizio visita: 12.00, comprende la visita alla Chiesa di San Cesareo e alla Casina del Cardinal Bessarione; Termine visita: 12.45. Appuntamento: ore 12.00 in Via di Porta San Sebastiano 6 (di fronte Chiesa San Cesareo), 00179, Roma. La visita si svolgerà anche in caso di maltempo. Costo visita: 5 euro tutto compreso (ticket gratuito); Ricordiamo che per partecipare alle nostre attività è necessario essere soci dell'associazione. Modalità di prenotazione: invia una mail a visite@tuscola.it o un sms al 371.1423882 indicando il numero dei partecipanti, i dati anagrafici di ognuno e un recapito telefonico. I posti sono limitati. Lungo lo splendido tratto urbano dell'Appia Antica scopriremo la deliziosa Casina del cardinale Bessarione, considerata la più antica villa romana del Rinascimento. Sorta su strutture sepolcrali del I sec. a.C. essa acquista la sua fisionomia attuale tra il 1450 ed il 1460. Come vedremo, alcuni recenti rinvenimenti documentali hanno dimostrato che la Casina fu utilizzata come dimora suburbana dal cardinale Giovanni Bessarione (nato a Trebisonda, in Turchia nel 1403). L'elemento architettonico più rilevante è la sua bella loggia, realizzata con colonnette di spoglio mentre il piano nobile è articolato in ambienti di rappresentanza (sala regia, vestibolo e sala da pranzo) e appartamenti privati (studio, vestibolo, camera da letto). Passeggeremo poi nel suo grazioso giardino, che costituisce parte integrante della sua architettura esterna e vero hortus conclusus medioevale. Il legame con la vicina chiesa di San Cesareo è dato dal fatto che essa era sotto la pertinenza di Tuscolo di cui il Bessarione era anche vescovo. La chiesa risale al secolo VIII e fu costruita su un ambiente di età romana, individuato sotto il pavimento nel 1936. Il primo nucleo del santuario -che si presenta con una facciata molto sobria e a navata unica- fu successivamente ampliato, sopraelevando il pavimento e rinforzando le mura perimetrali. Nel 1302 papa Bonifacio VIII la affidò all'ordine dei Crociferi che vi istituirono un ospedale per i pellegrini che entravano dalla porta di San Sebastiano. La chiesa fu sottoposta ad un successivo radicale intervento di restauro sotto papa Clemente VIII ad opera del celebre Cavalier d'Arpino.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Turismo, potrebbe interessarti

  • Passeggiata nella Roma Egizia: gli obelischi di Roma

    • 6 dicembre 2020
    • Quirinale
  • Hic Sunt Pirates! Caccia al tesoro didattica per bambini sull'Isola Tiberina

    • 7 dicembre 2020
    • Isola Tiberina
  • Caccia al tesoro didattica per bambini a Villa Borghese

    • 6 dicembre 2020
    • Villa Borghese

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Back to nature, installazioni d'artista a Villa Borghese

    • Gratis
    • dal 15 settembre al 13 dicembre 2020
    • Villa Borghese
  • Il Regno di Babbo Natale, un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, prorogata la mostra

    • dal 16 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento