Caleidoscopio 2019, le rassegne "BIM La casa degli autori" alla Casa del Cinema

Due rassegne del programma estivo alla Casa del Cinema portano lo spettatore sulle tracce del miglior cinema d’autore di tutto il mondo. Come negli anni scorsi CALEIDOSCOPIO festeggia il compleanno di una casa di distribuzione che da sempre si impegna in favore della qualità.

Questa è la volta della BIM che, 35 anni dopo la fondazione con Valerio De Paolis si conferma una autentica “casa degli autori” e di anno in anno impreziosisce il suo blasone con Palme, Leoni, Orsi e Pardi, l’intero bestiario dorato dei maggiori premi ai più importanti festival di cinema.

Rispetto alle stagioni della scoperta – dice Giorgio Gosetti, direttore della Casa del Cinema – quando autentici amanti del cinema come Valerio De Paolis, Roberto Cicutto e Luigi Musini, Vania e Manfredi Traxler, Andrea Occhipinti e Kermit Smith seppero trasformare il cinema d’essai in vero e proprio fenomeno di costume rivelando registi che hanno scritto la storia della settima arte, molte cose sono cambiate. Ma il profilo e il marchio di qualità non sono mutati e il testimone è oggi passato a Antonio Medici che ringraziamo, insieme a Valerio De Paolis per la magnifica galleria di capolavori che gli spettatori del teatro all’aperto Ettore Scola potranno ritrovare o scoprire da qui a settembre”.

Le rassegne estive di Caleidoscopio dedicate a BIM

Ogni  mercoledì e sabato, a partire da dal 3 luglio in un programma volutamente intitolato BIM: La casa degli Autori si vedranno paesi lontani, emozioni indimenticabili, culture diverse, grandi maestri, a cominciare dall’India coloratissima di Gurinder Chanda con Pride and Prejudice per poi passare, sabato 6 luglio al Premio Oscar The Artist di Michel Hazanavicius. E nelle settimane a seguire arriveranno tra gli altri Zhang Yimou e Marjane Satrapi, Abbas Kiarostami e Ken Loach, Jonathan Demme e Sean Penn,  Ang Lee e Aki Kaurismaki: tutti registi capaci di toccare il cuore e illuminare l’estate di Caleidoscopio, alcuni dei quali oggi impreziosiscono il catalogo di Cinema, la nuova società di Valerio De Paolis.

L’altro marchio d’autore internazionale dell’estate è legato invece ad un tema, a una forma di grande cultura popolare come il melodramma e l’opera che il cinema ha raccontato e rivisitato gettando un ponte tra la scena e lo schermo. Un programma “grandi firme” intitolato al Film Opera che è stato possibile realizzare grazie al contributo di Rai Teche, Teatro dell’Opera di Roma, HD Classica. “Che si tratti di allestimenti originali firmati da maestri del cinema o di rivisitazioni cinematografiche di capolavori del melodramma – scrive Giorgio Gosetti - un filo segreto collega quest’antologia imperdibile in programma ogni domenica a partire da domenica 7 luglio quando si vedrà “La Boheme” messa in scena per il Festival Puccini di Torre del Lago da Ettore Scola, il “padrone di casa” delle nostre estati a Villa Borghese”.

A seguire per tutto luglio e agosto anche qui ci sarà una emozionante sequenza di film e spettacoli ormai “classici” oppure mai visti sul grande schermo con le firme di Mario Martone, Emma Dante, Joseph Losey, Francesco Rosi, Kenneth Branagh, Antonio Albanese, Mauro Bolognini. E sulle note di Puccini, Verdi, Rossini, Mozart, Bizet, Donizetti la memorabile tradizione del melodramma all’italiana ritorna ad essere spettacolo collettivo, emozione pura sullo sfondo dei prati e degli alberi di Villa Borghese per un’estate sotto le stelle.  
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Il Regno di Babbo Natale, un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Back to nature, installazioni d'artista a Villa Borghese

    • Gratis
    • dal 15 settembre al 13 dicembre 2020
    • Villa Borghese
  • Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, prorogata la mostra

    • dal 16 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento