Byron, Shelley e Keats a Roma. Reading dal romanzo di Teresa Campi "D'Amore e Morte"

Il 1 dicembre alle ore 17.30 presso la Libreria Notebook all'Auditorium si respirerà l'atmosfera della Roma d'inizio Ottocento, sfondo delle vite, l'arte e le sorti dei tre poeti romantici inglesi Byron, Shelley e Keats. A condurre il pubblico in questo viaggio nel tempo sarà Teresa Miriam Campi, autrice del romanzo D'Amore e Morte (Albeggi Edizioni), accompagnata dalle letture di Lorenzo Massa.

Tra strade, locande, studi di artisti e salotti mondani s'intrecciano le vite l'arte e le sorti di Lord George Gordon Byron, Percy Bysshe Shelley e John Keats. Intorno a loro la beltà e le miserie di una Roma meta agognata di artisti, antiquari truffaldini e vagabondi, sublime e desolata, cosmopolita e provinciale, con i suoi ruderi, le sue feste popolari, le sue credenze.

Il soggiorno romano offre ai tre poeti, malfamati, diseredati e semisconosciuti (fatta eccezione per Lord Byron verso cui il mondo romano nutre una spasmodica curiosità), visioni, suggestioni e pensieri metafisici. Un viaggio tra le atmosfere del tempo, tra gli odori acri, nauseabondi, misti ai profumi selvatici della natura che ancora invadeva la città, e tra le pieghe più intime delle vite trasgressive, stravaganti, drammatiche dei tre poeti.

Teresa Campi, laurea in Lingue e letterature straniere a La Sapienza (1974) e Master in Educazione alla Pace, Cooperazione Internazionale, Diritti Umani e Politiche dell'Unione Europea presso l'Università Roma Tre, è stata insegnante, consulente, formatrice e giornalista. Ha pubblicato: Il Canzoniere di Isabella Morra (Bibliofilo, 1980); Sul ritmo saffico, uno studio sul verso alessandrino (Bulzoni, 1983); Le ore casalinghe (Il Bagatto, 1982); Il Sangue e l'oblio (Il Girasole, 1996); Le cucine desolate (Manni, 1999); Storia elementare (Manni, 2006). Ha curato: Cenere e Polvere, poesie di Renée Vivien (Savelli, I981); Dina la bella ebrea, di Pétrus Borel (Lucarini, 1983); Donna m'apparve, di Renée Vivien (Lucarini, 1984); Morire in Italia, carteggio di Percy B. Shelley (Archinto, 1986). La copertina è ispirata al quadro di Sergio Ceccotti "Il sogno".

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Teatri in movimento lungo l'acquedotto", stagione condivisa Teatro Studio Uno e Teatro Biblioteca Quarticciolo

    • dal 15 ottobre al 18 dicembre 2020
    • Teatro Biblioteca Quarticciolo
  • Teatro de’ servi, una nuova doppia stagione

    • dal 24 settembre 2020 al 31 maggio 2021
    • Teatro de' Servi
  • Teatro Lo Spazio, la stagione 2020-2021: tutti gli spettacoli

    • dal 15 ottobre 2020 al 6 giugno 2021
    • Teatro Lo Spazio

I più visti

  • "Banksy A visual protest": oltre 90 opere in mostra al Chiostro del Bramante

    • dal 8 settembre 2020 al 11 aprile 2021
    • Chiostro del Bramante
  • Back to nature, installazioni d'artista a Villa Borghese

    • Gratis
    • dal 15 settembre al 13 dicembre 2020
    • Villa Borghese
  • Il Regno di Babbo Natale, un mondo incantato a un'ora da Roma

    • dal 18 settembre 2020 al 17 gennaio 2021
    • Vetralla (VT)
  • Il tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione di Roberto Longhi, prorogata la mostra

    • dal 16 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
    • Musei Capitolini, Palazzo Caffarelli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento