Economia Tor Bella Monaca

Sicel incontra "Villa Giuseppina" per l'esternalizzazione dei servizi

Incontro per l'esternalizzazione dei servizi tra i dirigenti di Villa Giuseppina e i sindacalisti SICEL

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Si è svolta presso la sede della Casa di cura "Villa Giuseppina", un incontro sindacale tra i responsabili della struttura e i rappresentanti del Sindacato Sicel (Sindacato Italiano - Confederazione Europea del Lavoro) sulla questione riguardante l'esternalizzazione dei servizi. Per il Sicel erano presenti il Segretario Nazionale di categoria Andrea Pailiani e i rappresentanti interni, Celsi e Liparoti. I rappresentanti di Villa Giuseppina, che hanno richiesto l'incontro, hanno esposto la necessità dell'azienda di estenalizzare i servizi di giardinaggio e di lavanderia/guardaroba, attualmente svolti all'interno della struttura da personale proprio, per far fronte a problematiche economiche e finaniarie e alla probabile riconversione del settore psichiatrico imposta dalla Regione Lazio con decreto commissariale. L'operazione di esternalizzazione viene inquadrata come "cessione di contratto" che richiede il consenso dei lavoratori. Villa Giuseppina ha comunque precisato di aver cercato sin dall'inizio una soluzione che tutelasse il più possibile i lavoratori coinvolti dalla operazione di esternalizzazione, anche a discapito dalla proposta più vantaggiosa dai fornitori interpellati. Il Sindacato Sicel, pur accettando le ragioni della società, ritiene doveroso porre due precise condizioni necessarie per avere il consenso dei lavoratori, la prima è quella di garantire ai lavoratori stessi le medesime condizioni economiche attualmente in essere, la seconda di avere da Villa Giuseppina la garanzia di riassunzione in caso di fallimento della società che si farà carico del personale o di interruzione del contratto tra Villa Giuseppina e il fornitore. Il Sicel ha inoltre chiesto di incontrare congiuntamente la società coinvolta dall'esternalizzazione, così da poter chiarire i necessari aspetti legati all'operazione. L'incontro tra i sindacalisti Sicel, i dirigenti di Villa Giuseppina e la ditta coinvolta nell'esternalizzazione. Soddisfatti i sindacalisti SICEL:" Il ruolo del Sindacato è quello di tutelare i lavoratori - dichiara Paliani Sicel Sanità - noi, pur comprendendo le esigenze dell'azienda, abbiamo posto delle condizioni che salvaguarderanno il futuro dei lavoratori interessati dall'esternalizzazione dei servizi. Attendiamo con ottimismo il nuovo incontro tra Sicel, Villa Giuseppina e Società interessata all'esternalizzazione che concluderà la trattativa. Abbiamo dimostrato ai lavoratori che il Sicel è un sindacato serio a cui sta a cuore solo ed esclusivamente la loro sorte, ma allo stesso tempo abbiamo dimostrato all'azienda che siamo consapevoli dell'attuale situazione della sanità nel Lazio e che riusciamo a trattare senza i falsi isterismi di comodo inutili e controproducenti che spesso vedono coinvolti gli altri sindacati. Vigileremo sicuramente affinchè vengano rispettati gli accordi presi ma siamo fiduciosi sul futuro dei lavoratori. Abbiamo fatto un buon lavoro e ne siamo soddisfatti!".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicel incontra "Villa Giuseppina" per l'esternalizzazione dei servizi

RomaToday è in caricamento