Tendenze nel mondo del lavoro: colloqui in inglese. Come si preparano?

Sostenere un colloquio di lavoro è un passaggio importantissimo nella ricerca di un impiego: è il primo contatto faccia a faccia che abbiamo con l'azienda nella quale abbiamo deciso di investire le nostre energie. Il colloquio può causare stress ed ansia da prestazione già nella nostra lingua madre, ma possiamo affrontarlo, già sicuri della nostra proprietà di linguaggio, ma come gestire con successo la situazione se il colloquio avviene in inglese?

Quasi tutti i colloqui in inglese hanno uno schema ben preciso di domande, perciò è più semplice studiare un canovaccio di risposte da fornire non appena la domanda ci verrà posta. Può essere utile iscriversi a una scuola di inglese a Roma per farsi aiutare a preparare e ripetere ciò che vorresti dire durante il colloquio con un inglese corretto e senza tentennamenti.

“Tell me about yourself”

È una richiesta di informazioni riguardo voi e le vostre capacità, non di informazioni personali. Parlate delle cose imparate lavorando in altre aziende, senza essere troppo specifici riguardo la vostra privacy. Questa domanda è studiata per farvi parlare liberamente e mettervi a vostro agio, ma senza esagerare.

“What are your strengths and weaknesses?”

Nel parlare dei vostri punti di forza e di debolezza siate il più possibile onesti e, volendo, riportate qualche esempio delle vostre capacità dal lavoro precedente. La risposta a questa domanda richiede una piccola autoanalisi delle proprie caratteristiche e di scegliere di citare le più utili per l'azienda dalla quale siete stati contattati. Attenzione nel descrivere le debolezze a scegliere qualcosa su cui state cercando di migliorare o comunque in cui ci mettete buona volontà.

Why are you interested in working for our company?

L'azienda vuole essere certa che tu sappia che lavoro andrai a svolgere e in che ambito, per vedere se avrai la motivazione e l'entusiasmo per entrare in un nuovo team. Perciò frasi come “I don't know” sono da escludere, meglio “It seemed like a good career move.”. Può essere utile fare qualche ricerca sull'azienda in questione, prima del colloquio.

Why did you leave your last job?

L'azienda ha interesse nell'assumere qualcuno capace di integrarsi in un team e di rispettare determinate direttive, per cui parlare male del proprio precedente lavoro vi metterà in cattiva luce. Focalizzatevi sulle possibilità che vi può offrire un nuovo lavoro, come nuove sfide ed obiettivi; un migliore impiego delle vostre capacità; la possibilità di sviluppare nuove professionalità.

Con la preparazione fornita da un buon corso di inglese a Roma è possibile acquisire le basi per esprimere al meglio le risposte che volete dare e per chiedere consiglio ad altre persone. Prendere lezioni di inglese è quindi sempre un buon modo per allenarsi a parlare mostrandosi sicuri di quel che si sta dicendo.

Do you have any questions for me?

Oltre a prepararvi le risposte per il colloquio è bene che vi prepariate anche qualche domanda riguardo all'azienda; è importante dimostrare che vi siete informati ma che siete curiosi di avere più informazioni sugli obiettivi aziendali.
Meglio evitare domande sui soldi e sul contratto, ma anche le domande di cui dovreste già conoscere la risposta sono da scartare, per esempio mai chiedere di cosa si occupa l’azienda o altre informazioni presenti su Internet, brochure eccetera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento