Sky a Milano, Zingaretti: "Roma sta perdendo la propria vitalità"

Il presidente della Regione Lazio: "O tutte le Istituzioni iniziano a fare la propria parte o di trasferimenti come quelli di Sky ne vedremo sempre di più"

Foto Ansa

Dopo Almaviva, Sky lascia Roma. E, di fronte all'ennesimo pezzo produttivo che decide di abbandonare la Capitale, è la sindaca Virginia Raggi ad essere tirata per la giacca in più occasioni. Lo hanno fatto i sindacati: "Dal Sindaco di Roma ci aspettiamo una presa di posizione molto forte" le parole del Segretario Generale CISL Roma Capitale Rieti, Paolo Terrinoni. Raggi e Zingaretti "non subiscano in silenzio", l'esortazione dell'associazione Stampa Romana. E in effetti l'impatto per Roma non è da poco. Oltre al peso sul tessuto cittadino della decisione dell'emittente televisiva di trasferire gran parte delle attività a Milano, in campo ci sono anche 300 trasferimenti e circa 120 esuberi. 

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, si è detto "pronto a fare la propria parte" e non ha perso occasione per sollecitare l'inquilina del Campidoglio. "O tutte le Istituzioni iniziano a fare la propria parte o di trasferimenti come quelli di Sky ne vedremo sempre di più" la conclusione di una nota diffusa ieri. "Sulla vicenda del trasferimento di una parte della redazione di Sky a Milano voglio essere chiaro: noi come Regione garantiamo e garantiremo, come abbiamo sempre fatto, di mettere in campo tutti gli strumenti possibili per impedire questa ulteriore grave perdita per la città. Però, questa è solo una parte di una vicenda molto più complessa: Roma purtroppo sta perdendo la propria vitalità e la propria capacità attrattiva. E’ una crisi di sistema molto grave nei confronti della quale non possiamo essere noi, Regione Lazio, l’unico soggetto attivo in campo. Anche le parole del Sindaco di Milano Sala che ora chiede alla Rai di spostare le proprie redazioni dei tg da Roma sono un segno importante che dimostra la vulnerabilità a cui è arrivata la nostra Capitale".

Attacca anche l'opposizione in Campidoglio. “La vicenda del trasferimento di una parte della redazione di Sky a Milano è un danno  grave per Roma. La capitale si sta trasformando nella città delle opportunità mancate.  Il trasferimento dell’emittente privata di Murdoch è l’emblema del venir meno  per Roma dell’interesse di aziende importanti, di cospicui  investimenti e di occupazione" scrive in una nota la capogruppo del PD capitolino Michela Di Biase. "L’amministrazione Raggi  ha elevato l’immobilismo a progetto,  perché incapace di cimentarsi su sfide mondiali come le olimpiadi, sul completamento della linea C della metropolitana o anche semplicemente di cogliere l’opportunità rappresentata dall’investimento privato sul nuovo stadio della Roma. Sono solo alcuni dei  deficit di una  ‘governance’  impreparata che oltre ad allontanare gli investitori mette in anche pericolo, se non in fuga,  asset fondamentali già  consolidati". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento