Economia

Atac, ecco i controllori hi tech. Multe ridotte se si paga entro 5 giorni

L'innovazione consentirà di valorizzare la nuova norma approvata dalla Regione Lazio, che dà la possibilità ai cittadini di pagare entro cinque giorni in misura ridotta la sanzione per il mancato pagamento del biglietto

Cinquanta euro invece di 101,5 se si paga entro cinque giorni. E' questa l'importante novità che dalla settimana prossima coinvolgerà chi incapperà nella multa dei controllori dell'Atac. A facilitare tale possibilità sarà l'introduzione, sempre a partire da lunedì prossimo, di venti palmari forniti in dotazione ad altrettanti controllori. Un fatto questo che faciliterà le operazioni di verifica dei biglietti e l'emissione dei verbali che ne dovessero conseguire.

"L'innovazione", spiega Atac, "segna l'inizio di un percorso, coerente con gli obiettivi aziendali di efficientamento della gestione della controlleria, che si concluderà entro pochi mesi, quando tutte le squadre di verifica saranno dotate di questi strumenti".

Ma non si tratta, come detto, solo di un vezzo tecnologico. L'innovazione infatti consentirà, fra le altre cose, di valorizzare la nuova norma approvata dalla Regione Lazio, che dà la possibilità ai cittadini di pagare entro cinque giorni in misura ridotta la sanzione per il mancato pagamento del biglietto.

La legge prevede, infatti, che la multa per titolo di viaggio non valido o mancante non potrà più essere pagata al controllore in forma ridotta. Il controllore potrà solo rilasciare il verbale, identificando l'utente, essendo dotato di poteri di polizia amministrativa. Rimane invece l'agevolazione per il viaggiatore trovato senza biglietto o con biglietto non valido, che potrà ancora pagare in forma ridotta del 50% la sanzione (50 euro invece di 101,5) entro i cinque giorni successivi all'emissione del verbale. A tal fine, Atac metterà a disposizione diversi canali di pagamento, anche elettronico, come per esempio si è già fatto per le sanzioni sulle strisce blu.

Tale innovazione consentirà un rapporto più trasparente fra azienda e clienti, che avranno il vantaggio di poter pagare in misura ridotta - anche se, al momento della sanzione, erano sprovvisti di denaro contante - evitando la lunga procedura dell’ordinanza di ingiunzione, fino alla cartella esattoriale Equitalia.

Per Atac, inoltre, sarà una notevole semplificazione amministrativa, anche perché il provvedimento stabilisce l'equivalenza fra le infrazioni al codice della strada e quelle del titolo di viaggio e il controllore dotato di palmare potrà operare con maggiore efficacia al servizio di clienti del trasporto pubblico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atac, ecco i controllori hi tech. Multe ridotte se si paga entro 5 giorni

RomaToday è in caricamento