rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Voli a terra

Scioperano addetti a check in e carico scarico bagagli: rischio caos a Fiumicino e Ciampino

Il 19 maggio sciopero dei lavoratori dell'handling aeroportuale: a Roma sono circa 6mila e aspettano il rinnovo del contratto da sei anni

I lavoratori dell’handling aeroportuale incrociano le braccia. Il 19 maggio scioperano gli addetti che negli aeroporti si occupano dei servizi a terra, dell’assistenza degli aeromobili e dei passeggeri in fase di decollo e atterraggio, del carico e scarico bagagli e check in. Tra Fiumicino e Ciampino 6mila persone in tutto. La motivazione è il rinnovo contrattuale che manca da sei anni determinando per i lavoratori, scrivono i sindacati, “una situazione ormai inaccettabile”. Esclusi dalla mobilitazione i lavoratori dei servizi catering che afferiscono ad altro contratto. 

Il mancato rinnovo del contratto per l'handling aeroportuale

"Il costo della vita è aumentato in modo vertiginoso negli ultimi anni, ma la situazione di questi lavoratori è rimasta immutata, pertanto si rende necessario avviare con urgenza il confronto sul nuovo contratto che preveda l'adeguamento dei salari in relazione al potere d'acquisto che sta subendo gli effetti dell'aumento dell'inflazione. Con il rinnovo in stallo, in assenza di un aumento economico congruo degli stipendi - spiegano Filt Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo - il comparto ha perso attrattività, rendendo molto difficoltoso il reperimento di nuovo personale. Situazione questa, che puó mettere a rischio l'operatività del settore e la continuità dei servizi aeroportuali assicurati dal lavoratori dell'handling, soprattutto in vista dell'imminente stagione turistica. Le lavoratrici e i lavoratori di questo settore - sottolineano le sigle sindacali - si sono sacrificati durante il Covid, mettendo spesso a rischio la loro salute e, nella fase di ripresa, hanno garantito con grande professionalità il buon funzionamento degli aeroporti italiani e la garanzia degli spostamenti ai cittadini, scongiurando il caos verificatosi invece in altri Paesi europei".

Da qui la richiesta dei sindacati perchè il rinnovo restituisca dignità salariale, tutele e qualità della vita. “Se le nostre istanze rimarranno ancora inascoltate, il trasporto aereo - annunciano - si troverà ad affrontare un'altra estate calda con inevitabili ripercussioni sul servizio all'utenza".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scioperano addetti a check in e carico scarico bagagli: rischio caos a Fiumicino e Ciampino

RomaToday è in caricamento