Sabato, 18 Settembre 2021
Economia

Roma a prova di bollino: il turismo post Covid riparte da #RomeSafeTourism

L'iniziativa, promossa dall'Assessore ai Grandi Eventi, Veronica Tasciotti, punta a tutelare i visitatori certificando il rispetto delle norme igenico-sanitarie delle strutture romane

Come tornare a viaggiare a Roma dopo due anni di lockdown? Una proposta arriva dall'Assessore allo Sport, Turismo e Grandi Eventi di Roma, Veronica Tasciotti, insediatasi in Campidoglio in piena pandemia, a maggio 2021. "Ho attualizzato e promosso il bollino #RomeSafeTourism che certifica la conformità delle strutture all’applicazione della normativa sanitaria nazionale", si legge in un suo intervento sui social.  Il marchio segue due direttrici, esigenze con cui ogni turista si confronta ormai per sventare i contagi: salute e sicurezza. Lo scopo è arginare la drastica riduzione delle visite che solo lo scorso anno corrispondeva al 99,7% .

"Ho voluto parlare in prima persona con chi rappresenta i protagonisti dell’accoglienza capitolina, con chi di fatto stabilisce il primo contatto con il turista in città, e ne diventa il “biglietto da visita - prosegue l'Assessore - Per supportarli nella grande sfida che anche loro hanno accettato, tenendo aperte le rispettive attività in questo periodo delicatissimo, ho attualizzato e promosso il bollino #RomeSafeTourism".

Cos’è il #RomeSafeTourism?

Il bollino certifica la conformità delle strutture nell’applicazione della normativa sanitaria nazionale. Per esibirlo, imprenditori dell'accoglienza e dell'ospitalità devono essere iscritte a uno specifico albo delle società, istituto regolarmente con avviso pubblico, e saranno sottoposte a controlli sulla costante igenizzazione degli ambienti, la presenza di spazi adeguati e il corretto distanziamento sociale. Per promuovere l’iniziativa, sono inoltre previste campagne nazionali e internazionali ad hoc.

"Ho chiesto ai rappresentanti della filiera di condividere quest’iniziativa, di diffonderla tra i rispettivi associati e di farla propria: la loro risposta positiva mi entusiasma e conferma la validità delle azioni portate avanti", prosegue l'Assessore Tasciotti.

Dov’è stato impiegato fino a ora?

L'iniziativa infatti è stata già salutata con entusiasmo da diverse strutture: sfoggiata dallo Stadio Olimpico durante gli Europei di Calcio, hanno già aderito più di 70 strutture di Roma Capitale, fra cui i Musei Capitolini, i Tourist Info Point, i P.STOP. "Stiamo diffondendo nel mondo l’immagine di una città sicura, organizzata, pronta ad accogliere i turisti", conclude l'Assessora.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma a prova di bollino: il turismo post Covid riparte da #RomeSafeTourism

RomaToday è in caricamento