Martedì, 22 Giugno 2021
Economia Parioli / Piazza Giuseppe Verdi

Ex Poligrafico piazza Verdi: "La riqualificazione farà crescere i valori immobiliari"

I dati emergono da uno studio di Scenari Immobiliari presentato da Cassa depositi e prestiti Immobiliare. Più 3,4 per cento per le abitazioni, più 5,9 per cento per gli uffici, più 4,5 per cento per i negozi tra il 2023 e il 2025

La trasformazione dell’ex poligrafico di piazza Verdi, ai Parioli, in un immobile ad uso direzionale, genererà un aumento dei prezzi degli appartamenti, degli uffici e degli immobili commerciali. I dati della stima dell’incremento dei prezzi delle compravendite sono emersi da uno studio curato da Scenari Immobiliari, istituto indipendente di ricerca nel settore, e presentati da Cassa depositi e prestiti Immobiliare, proprietaria dello stabile, nel corso di un incontro con i rappresentanti di alcune associazioni di categoria come la Camera di Commercio di Roma, l’associazione dei costruttori romani (Acer-Ance), Cna Roma (Artigianato e Commercio), e Confcommercio Roma.

In particolare la compravendita degli immobili ad uso residenziale si è alzata del 3,4 per cento, di quelli ad uso ufficio del 5,9 per cento, e di quelli a uso commerciale del 4,5 per cento. “Si stima che proprietari degli immobili di zona potranno godere di questi benefici già dal primo biennio dalla chiusura dei lavori (2023-2025)”, si legge in una nota.

Il complesso dell’ex Poligrafico occupa un intero isolato di circa 17.000 metri quadrati e si sviluppa per una superficie lorda di circa 72.000 metri quadrati. Costruito nel 1914 come sede prima della Corte dei Conti e poi dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, è considerato uno degli immobili più rappresentativi dell’architettura liberty a Roma.

Cdp Immobiliare ha avviato i lavori per la trasformazione del complesso ad uso residenziale. “Il progetto dell’ex Poligrafico, firmato dallo studio Antonio Citterio Patricia Viel, contribuirà alla riqualificazione del complesso grazie al giusto mix di tutela del bene monumentale e dello slancio architettonico dell’opera”, scrive Cdp Immobiliare. “Rispettoso del complesso e severo iter autorizzativo e delle più aggiornate normative in materia di sostenibilità ambientale, l’edificio, dopo un periodo di venti anni di degrado, restituirà al quartiere Parioli un bene che è patrimonio della collettività”. 

Cdp Immobiliare fa sapere inoltre che l’incontro con le associazioni di categoria si inserisce “nella fase di ascolto attivo delle istanze dei cittadini e delle associazioni sulle caratteristiche del progetto. In tal senso, CDP Immobiliare sta lavorando ad una progettualità integrata volta alla sicurezza, alla mobilità, al decoro urbano e alla fruibilità dell’opera per i residenti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Poligrafico piazza Verdi: "La riqualificazione farà crescere i valori immobiliari"

RomaToday è in caricamento