Restauro beni culturali: firmato il contratto per i restauratori

"Siglato contratto specifico di settore"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday


FederMiddleManagement (FMM) ha firmato con l'Associazione Restauratori d'Italia (ARI), la Federazione Industrie-Prodotti-Impianti-Servizi-ed Opere Specialistiche per le Costruzioni (FINCO) e Federterziario-CONFIMEA, un contratto specifico di settore per chi opera nell'ambito del Restauro dei Beni Culturali. FMM pone l'accento su quanto sia importante valorizzare la specificità di un settore in cui la tutela ed il continuo sviluppo della professionalità di chi opera in un campo di così alto valore culturale; infatti l'Italia ha ereditato dal passato e detiene un patrimonio artistico che non solo non può essere trascurato, ma che in momento di crisi può contribuire significativamente al rilancio dell'economia, anche attraverso la leva del turismo.
Va altresì affermato come questo risultato operativo (un Contratto che fa emergere una professionalità prima "annegata" nel più ampio CCNL dell'edilizia), risulti essere fortemente connotativo nell'ambito delle attività di CONFASSOCIAZIONI a favore delle professionalità manageriali che rappresenta.
Vincenzo Acquaviva - Presidente di FederMiddleManagement

Lo scrive in una nota la FederMiddleManagement

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento