Sabato, 31 Luglio 2021
Economia

La Regione Lazio stanzia altri cinque milioni di Buoni Servizio per le persone non autosufficienti

In totale sono undici i milioni di Buoni Servizio stanziati dalla Regione Lazio per le persone non autosufficienti e i loro accompagnatori. Ecco come richiedere il servizio

Mercoledì 14 luglio Alessandra Troncarelli Assessore alle Politiche Sociali, Welfare, Beni Comuni e ASP della Regione Lazio ha annunciato l’ulteriore stanziamento di 5 milioni di euro a sostegno dell’Avviso per l’erogazione di Buoni Servizio finalizzati ai servizi di assistenza per le persone non autosufficienti nel territorio laziale. Così facendo, il totale complessivo raggiunto ammonta a 11 milioni di euro. 

Chi può usufruire dei Buoni Servizio

Potranno usufruire del buono le persone non autosufficienti, residenti in uno dei comuni del Lazio e coloro, residenti nella Regione laziale, che si prendono cura di familiari non autosufficienti. L’importo massimo del Buono Servizio è di 700 euro mensili per un totale di 12 mensilità.

Per cosa si possono usare i Buoni Servizio

 I Buoni Servizio sono spendibili pagare le spese sostenute relative alle seguenti prestazioni dal mese di Gennaio 2021:

 - assistenza domiciliare, con l’esclusione di attività sanitaria, erogata da enti accreditati;

- centri diurni socio assistenziali autorizzati e servizi semiresidenziali autorizzati;

- assistente familiare, con la/il quale è stato sottoscritto un regolare contratto di lavoro.

Come richiedere il Buono Servizio

La domanda di partecipazione può essere presentata esclusivamente online, accedendo alla piattaforma efamily all’indirizzo https://buoniservizio.efamilysg.it/, a partire dalle ore 12:00 del 3 maggio 2021 ed entro le ore 23:59 del 30 novembre 2021. Per usufruire dei Buoni Servizio, gli enti accreditati, i centri diurni e i servizi semiresidenziali devono essere registrati alla piattaforma efamily al seguente indirizzo https://buoniservizio.efamilysg.it/, a partire dalle ore 12:00 del giorno 3 maggio 2021.

Il commento

Alessandra Troncarelli afferma che “Con questa misura, si intende fornire prestazioni integrative, incrementando e migliorando l’offerta degli interventi rivolti a persone con limitazioni dell’autonomia e supportare coloro che assistono i più fragili”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione Lazio stanzia altri cinque milioni di Buoni Servizio per le persone non autosufficienti

RomaToday è in caricamento