Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Primo maggio, torna la campagna di Trenitalia "No ticket, no parti"

In occasione del concertone di piazza San Giovanni, verranno intensificati i controlli per eludere chi sale sui treni senza biglietto

Verranno intensificati i controlli antievasione e verranno fatti salire a bordo solo viaggiatori muniti di regolare biglietto. E' l'annuncio delle Ferrovie dello Stato, che prosegue la campagna "No ticket, no parti".

In occasione della festa del primo maggio, dunque, il gruppo Fs Italiane intensificherà i controlli antievasione, "nel rispetto delle migliaia di passeggeri che, pagando regolarmente il biglietto, in questi giorni sceglieranno il treno per i loro spostamenti lungo la penisola", dicono dalla società.

La campagna "No ticket, no parti" prosegue dal 2008, e promuove l'acquisto di biglietti di andata e ritorno in anticipo rispetto alla partenza, con un servizio di controllo dei viaggiatori prima di salire sul treno. L'invito è rivolto, in particolare, a chi intende partecipare al concertone di piazza San Giovanni.

Il personale ferroviario, inoltre, è impegnato quotidianamente per allontanare dai treni i viaggiatori privi di biglietto e denunciare quanti tentano di eludere i controlli; e anche per ridurre progressivamente i disagi agli altri viaggiatori e i danneggiamenti ai treni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo maggio, torna la campagna di Trenitalia "No ticket, no parti"

RomaToday è in caricamento