Pedaggio sul Gra, Ciucci: “Raccordo tra i tratti a pagamento”

Il Grande raccordo anulare potrebbe essere compreso nella lista delle tratte di strade e autostrade Anas a pedaggio" dal 1 maggio prossimo. A comunicarlo è il presidente dell'Anas Pietro Ciucci

Arrivano delle novità sul pagamento dei pedaggi sul Grande Raccordo Anulare. A comunicarlo è il presidente dell'Anas Pietro Ciucci che indica il Gra e un primo tratto della Salerno-Reggio Calabria come tratti compresi nella lista delle tratte di strade e autostrade Anas a pedaggio dal 1 maggio prossimo.

Ciucci ha aggiunto che nel decreto del presidente del Consiglio dei Ministri che indicherà la lista delle tratte che saranno a pagamento, dovrebbero essere indicati "oltre 1.200 chilometri" da sottoporre a pedaggio su un totale di 1.300 chilometri in gestione Anas.

Per quanto riguarda le agevolazioni per chi utilizza frequentemente questi tratti stradali a pagamento, come i pendolari, Ciucci ha osservato che "ci saranno agevolazioni che saranno definite non necessariamente in questo decreto ma comunque prima dell'entrata in funzione" del sistema a pedaggio, "per chi utilizza l'autostrada frequentemente, frequentatori abituali, non mi piace chiamarli pendolari". In particolare, per quanto riguarda il Gra di Roma "riterrei che dovrebbe essere inserito nel decreto del governo, del resto il dibattito è partito proprio da qui".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento