rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Economia Ponte di Nona / Via Collatina, 858

Proteste a Roma Est, "Sessantacinque dipendenti in offerta"

Continua la protesta dei lavoratori del gruppo Pam-Panorama. Nel centro commerciale si distribuiscono volantini ironici e si chiede la solidarietà dei clienti

"Offerta: 9.500 netti per andare via!!!!!!". E' una delle ironiche scritte che si leggono sul volantino dei lavoratori del gruppo Brek-Pam-Panorama. Lo hanno distribuito durante il pomeriggio nel centro commerciale Roma Est. Obiettivo della protesta è la contestazione dei 65 licenziamenti annunciati dall'Azienda il 24 marzo.

LO SCIOPERO - Oltre 50 impiegati hanno perciò deciso di aderire oggi allo sciopero indetto da Flaica Club Roma. I punti vendita sono chiusi da stamattina per via dell'assenza dei lavoratori. Uno in realtà era aperto fino a poche ore fa. Non tutti i dipendenti infatti hanno partecipato alla protesta. Nel pomeriggio però si sono abbassate anche le saracinesche di questa attività. "Non certo per solidarietà nei nostri confronti", ha raccontato una dipendente, "semplicemente non avevano risorse per fare il cambio turno".

LA PROTESTA  - Solidarietà però l'hanno dimostrata alcuni clienti del centro commerciale che, leggendo il volantino, hanno deciso di prestare ascolto ai lavoratori rinunciando a fare la spesa nel supermercato Panorama. I dipendenti intanto continuano a girare per i corridoi del centro con cartelloni e manifesti. E fanno presidi davanti all'entrate dell'ipermercato, nonostante qualche richiamo da parte della sicurezza. Ritengono infatti inaccettabili le decisioni dell'Azienda.

“Non possiamo essere trattati come merci", ha affermato Natalino Ridente, lavoratore licenziato e rappresentante Flaica Cub Roma all’interno della Cibis Spa, "La cassintegrazione e la buonuscita per i dipendenti che accettano il licenziamento (esito della trattativa condotta dai sindacati confederali), per noi, sono irricevibili.  E l’offerta di riassorbimento di soli 2 lavoratori su 65 a Milano, tra l’altro con la formula del part-time, è semplicemente ridicola".

Licenziamenti a Roma Est: i dipendenti tornano a protestare

LA POSSIBILE SOLUZIONE - Una soluzione del resto secondo i dipendenti a rischio ci sarebbe. Ed è il riassorbimento del personale mandato via, in altri punti vendita. Nel solo Lazio, il gruppo Panorama ne ha diversi. Il ricollocamento “è una richiesta fattibile dal momento che il gruppo Pam-Panorama conta ben 80 punti vendita tra Roma e Lazio, mentre i lavoratori licenziati sono ‘solo’ 65", ha spiegato Giancarlo Desiderati, segretario provinciale del sindacato di base, "Ed è anche una saggia via d’uscita in grado di evitare i costi enormi per la collettività che comporterebbero eventuali mobilità e cassintegrazioni”.

LA PROTESTA A OLTRANZA - I lavoratori sono dunque particolarmente agguerriti. Cercano risposte concrete e non sono disposti ad abbandonare la loro battaglia finchè non si sarà trovata una soluzione adeguata. Hanno perciò deciso di andare avanti con la protesta non solo fino a sera. Ma anche nei giorni successivi. "Anzi", ha continuato ridente, "proprio nel fine settimana l'affluenza nel centro commerciale dovrebbe essere maggiore e si potrà sensibilizzare un numero più ampio di persone".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proteste a Roma Est, "Sessantacinque dipendenti in offerta"

RomaToday è in caricamento