Economia Pietralata / Via Tiburtina, 757

Licenziamenti Brek-Panorama: pinne, maschera e secchielli per dire 'No'

Le proteste dei dipendenti a rischio non si fermano. Da Roma Est sono passati al centro commerciale di via Tiburtina. Oggi un incontro con l'azienda

"Panorama ti manda in vacanza. Senza stipendio  e per sempre". Con questo ironico striscione, sabato, i lavoratori di Brek hanno scimmiottato l'offerta di Panorama. Se infatti i clienti potranno partecipare a un concorso per vincere un viaggio, da fine mese 65 dipendenti si ritroveranno 'in vacanza', senza lavoro e con un futuro incerto. Le proteste iniziate il 3 maggio perciò non si fermeranno.

VIA TIBURTINA - Dopo gli scioperi a oltranza a Roma Est, le manifestazioni si sono spostate sabato nel punto Panorama di via Tiburtina 757. E così il prato antistante il centro commerciale si è trasformato in una spiaggia. Ombrelloni, secchielli, palette, pinne e tanti lavoratori in tenuta da mare e pronti ad andare in vacanza. Una vacanza però dal sapore amaro.

IL CORTEO - Anche questa volta, la protesta si è trasformata in un colorato corteo all'interno del centro. Qui i dipendenti hanno cercato il sostegno e la solidarietà dei clienti. Una solidarietà già trovata durante gli scioperi precedenti e che invece sembra non toccare l'Azienda, ferma sulle sue posizioni.

LA POSIZIONE DELL'AZIENDA - Nessuna possibilità di ricollocamento per i dipendenti, nemmeno negli 80 punti vendita del Lazio. "Eppure sul sito internet di Panorama continua la ricerca di personale per i supermercati", ha sottolineato Giancarlo Desiderati, segretario provinciale della Flaica Cub Roma che sostiene i lavoratori. La proposta di Panorama tuttavia non cambia: si offrono solo due posizioni part time a Milano.

L'INCONTRO - La situazione dunque non sembra mettersi bene per i dipendenti e per il loro futuro. Una piccola fiammella di speranza si era accesa per un incontro di oggi alle 12 con il gruppo Pam-Panorama. Anche questo tuttavia si è rivelato un nulla di fatto. Il sindacato ha proposto soluzioni alternative come appunto il ricollocamento e ha chiesto di partecipare almeno al Tavolo tecnico con la Regione Lazio. Ma su entrambe le questioni la risposta è stata: vi faremo sapere.

LA NUOVA PROTESTA - Intanto, mentre si attende un nuovo colloquio con l'Azienda in programma tra 15 giorni, i lavoratori hanno deciso si star fermi fino a giovedì, giorno della seduta del Tavolo regionale. Poi da venerdì e per tutto il weekend le proteste riprenderanno nella sede di Roma Est. Qui tra l'altro, sembra che "due dei sette locali in chiusura siano già stati assegnati per nuove attività. Non si sa però ancora a chi", ha commentato Desiderati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenziamenti Brek-Panorama: pinne, maschera e secchielli per dire 'No'

RomaToday è in caricamento