Lazio: quasi un terzo delle auto in circolazione ha più di 12 anni

Le auto più datate inquinano e sono meno sicure, ma la crisi economica costringe molta gente a rinviare l'acquisto di una nuova autovettura, con pesanti ricadute sull'ambiente e sulla sicurezza

Un'analisi condotta dal Centro Studi Continental in collaborazione con l'ACI, dimostra che a gennaio 2013 circolavano nel Lazio 3.798.721 autovetture. Quasi quattro milioni di autoveicoli. Il 32,03% del parco auto laziale è però costituito da autovetture euro 0, euro 1 ed euro 2, ossia da vetture immatricolate prima del 2001 che hanno standard di sicurezza e di controllo delle emissioni nocive ben lontani da quelli dei modelli di più recente produzione.

DATI ALLARMANTI - Solo nella capitale circolano 2.769.578 veicoli, di cui 817.342 di fascia Euro 0,1 e 2, per una percentuale totale del 29,51%. La situazione è preoccupante: dai dati elaborati dal Centro Studi Continental emerge risulta che una vettura su tre é altamente inquinante e poco sicura. Le previsioni per il futuro non sono rosee, questi numeri infatti sono destinati ad aumentare, perché la crisi economica induce la gente a rinviare a tempi migliori moltissime sostituzioni di auto decisamente datate. In passato un grande contributo allo svecchiamento delle auto in circolazione è venuto dalle campagne di incentivi alla rottamazione. Incentivi che però non paiono essere previsti nell'immediato futuro.

MANUTENZIONE - Vista la diffusa impossibilità di comprare un'auto nuova, occorre puntare da subito su altri interventi per le auto più vecchie, in modo tale da incidere positivamente su sicurezza e ambiente. Fondamentale da questo punto di vista è la costante manutenzione dei veicoli datati. In tal senso un grande contributo può venire dal sistema delle revisioni obbligatorie, che, se eseguite correttamente, hanno un effetto positivo sia sulle emissioni che sulla sicurezza. Anche piccoli accorgimenti come il controllo sistematico della pressione dei pneumatici possono essere molto utili: viaggiare con le ruote sgonfie come molti automobilisti fanno per incuria, ha ricadute negative su sicurezza e consumi di carburante, che possono salire fino al 4%. Di conseguenza aumentano anche le emissioni di CO2 in quanto strettamente legate ai consumi di carburante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

GPL E METANO - Per quanto riguarda l'aspetto ecologico risultati significativi si possono ottenere anche con la conversione a metano o a gpl di auto già circolanti, il cui trend è in aumento per via degli alti costi di benzina e diesel, ma che potrebbe essere incentivata ulteriormente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento