Innovazione e internazionalizzazione: obiettivi del piano 'Lazio International'

Stanziati 20 milioni di euro per convincere le aziende a proporre progetti che incentivino i mercati esteri a investire sul territorio nazionale

Innovazione e internazionalizzazione: sono le due parole chiave del rapporto presentato ieri mattina alla Farnesina dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.  Aprire il Lazio a un'economia internazionale e stimolare i mercati oltralpe a investire sul territorio nazionale, sono gli obiettivi di 'Lazio international', piano strategico 2014 della Regione, presentato alla presenza del ministro degli Esteri, Federica Mogherini, Carlo Calenda, viceministro per lo Sviluppo economico, e all'assessore regionale Guido Fabiani. "Bisogna rafforzare il sistema - dichiara Giulio Fabiani - e renderlo piu' competitivo sui mercati internazionali. Abbiamo tutte le condizioni per poterlo fare: sul nostro territorio abbiamo un sistema di piccole e medie imprese forti e multinazionali importanti". 

LO STUDIO- L'analisi è fatta a partire dai dieci settori trainanti della regione (’Aerospazio, l’Agroalimentare, l’Arredo-Design, l’Automotive, le Bioscienze, l’Economia del mare, l’Ict, l’Industria culturale, il restauro e tecnologia delle costruzioni e infine il sistema moda) e ha dimostrato come negli ultimi cinque anni, 2007-2012, l'export e gli scambi con l'estero della regione siano aumentati del 33%. E' stato inoltre evidenziato come sia aumentata l'incidenza degli investimenti internazionali sul Pil nazionale. Lo scopo del progetto è dunque ridurre il gap esistente tra il contributo del Lazio alla formazione del Pil dell'Italia, pari circa all'11%, e l'incidenza delle sue esportazioni sul totale nazionale, pari al 4,7%.    

MANCANZE DELLA REGIONE- Nonostante questi fattori positivi per un'economia in calo come quella italiana, da parte delle aziende laziali non si è registrata ancora un'apertura all'estero e non sono state ancora create strategie di internazionalizzazione complesse e articolate.  

IL PIANO- Con 'Lazio international' si vuole fare un passo avanti rispetto al passato, riuscire a portare il Lazio a uno dei primi posti del benchmark nazionale attraverso la definizione di un piano di interventi condiviso con le associazioni di categoria e uno stanziamento finanziario senza precedenti. Il piano rende necessario anche la valorizzazione dei talenti e l'approvazione di un piano di interventi per il tessuto produttivo (start-up, reti d’impresa, ricerca e innovazione e trasferimento tecnologico). Verrano stanziati 20 milioni di euro nella programmazione 2014-2016, di cui più della metà, 11,4 milioni di euro, solo per 2014. A queste risorse si aggiungono inoltre 45 milioni di euro sulla programmazione europea 2014-2020.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TRE LINEE STRATEGICHE - Gli 11,4 milioni di euro per il 2014 verrano utilizzati su tre line guida. La prima, 5 milioni di euro, andranno a finanziare proposte di progetti internazionali del sistema imprenditoriale. A questi 5 mila euro saranno aggiunti 500 mila euro destinati al pagamento dell'accesso delle imprese a servizi per l’internazionalizzazione e la partecipazione a fiere. La seconda linea, 5,4 milioni di euro, finanzieranno la realizzazione di progetti regionali finalizzati ad all'espansione delle Pmi in diversi Paesi. Infine, i restanti 500 mila euro, saranno utilizzati per interventi di governance, orientamento alle imprese e realizzazione del sito www.laziointernational.it (un nuovo portale a disposizione delle imprese ). "Abbiamo finalmente ricostruito le condizioni per essere vicini a chi vuole esportare - ha concluso Zingaretti - ma finora non ha potuto perchè non c'era una politica. Abbiamo messo anche le risorse: non c'era neanche un centesimo, noi abbiamo messo 20 milioni a sostegno di chi vuole esportare. Siamo la seconda regione italiana per Pil, siamo parte dell'Italia e vogliamo contribuire a ricostruire questo Paese". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 135 nuovi casi: sono 195 in totale nel Lazio. I dati Asl del 23 settembre

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento