Giovedì, 18 Luglio 2024
Lieto fine

Dopo lo sciopero la buona notizia: salvi i sottotitolatori Rai

I lavoratori saranno riassorbiti dall'azienda che subentrerà nell'appalto. La Slc Cgil: "Vittoria importante, ora si eliminino gare a massimo ribasso"

Dopo lo sciopero la bella notizia: i lavoratori e le lavoratrici che si occupano del servizio di sottotitolatura dei programmi Rai per gli spettatori non udenti non perderanno il posto di lavoro in seguito al cambio d’appalto. 

La protesta dei sottotitolatori Rai

I 7 professionisti, un uomo e sei donne, saranno assunti dalla società Studio Calabria che subentrerà alla Logit nel servizio per la televisione pubblica. A comunicarlo la dirigenza Rai ai lavoratori stessi a margine del presidio sotto la sede di viale Mazzini. 

“I 7 lavoratori saranno assorbiti dall'azienda Studio Calabria, al pari delle 26 colleghe già transitate, rendendo così pienamente efficace la clausola sociale che, è bene sottolinearlo, è stata applicata per la prima volta in questo tipo di appalto. Una vittoria importante, che per Slc Cgil deve anche considerarsi un precedente non episodico per il vasto settore degli appalti Rai. Adesso, visto che la commissione parlamentare di vigilanza sulla Rai sta per licenziare la bozza di testo sul contratto di servizio che regolerà gli obblighi del servizio pubblico radiotelevisivo per i prossimi 5 anni, - è l’auspicio del sindacato - ci auguriamo che le nostre proposte di emendamento vengano accolte”. In particolare l'eliminazione delle gare al massimo ribasso negli appalti con l’obbligo per la Rai a vigilare che le società in appalto applichino i contratti sottoscritti dalle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative. “Questo - dicono da Slc Cgil - significherebbe dare diritti e tutele ai lavoratori degli appalti, quelli più deboli ed esposti ai ricatti di datori di lavoro spesso senza scrupoli”.

La mediazione della Rai

“Per quello che riguarda la vicenda delle 7 lavoratrici della Logit, oltre all'ennesima dimostrazione di quanto la lotta paghi, Slc Cgil intende ringraziare la Rai, a cui va dato atto di aver favorito la soluzione di questa ennesima crisi occupazionale, e tutte le associazioni e le forze politiche che hanno sostenuto la lotta”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo lo sciopero la buona notizia: salvi i sottotitolatori Rai
RomaToday è in caricamento