Economia

Imu: maxi aumenti nel saldo di dicembre per le case in affitto

I proprietari di casa romani che abbiano locato il proprio immobile dovranno pagare pesanti aumenti di imposta per il saldo Imu. E' quanto si legge in una nota diffusa da Confedilizia

"Il Comune di Roma  ha scelto di applicare l'aliquota massima consentita pari al 10,6 per mille, altre grandi citta' italiane come Milano, Trieste, Torino hanno invece scelto aliquote inferiori alla stessa aliquota base ( 7,6 per mille): le prime due pari al 6,5 per mille e Torino pari al 5,75 per mille''.
Il macete dell'Imu si abbatte così sulle locazioni delle case dei romani. A renderlo noto è Confedilizia tramite una nota stampa.

I proprietari di casa romani che abbiano locato il proprio immobile dovranno pagare pesanti aumenti di imposta per il saldo Imu. E' quanto si legge in una nota diffusa da Confedilizia. ''L'effetto per le locazioni e' fortemente scoraggiante, - commenta il Presidente della Confedilizia di Roma arch. Paolo Pietrolucci - c'e' il rischio che si tengano le case sfitte o che i canoni in scadenza siano gravati di forti aumenti''.

''A Roma - conclude la nota -. sia per i contratti calmierati che per i contratti liberi, partendo ad esempio, da una rendita di 787,60 euro (Immobile categoria A/2 - 5 vani - zona semiperiferica), si avrà conseguentemente una imposta complessiva di euro 1.403 (suddivisa in euro 503 per la prima rata ed euro 900 per la seconda rata, con un aumento tra la prima e la seconda rata del 79%).
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imu: maxi aumenti nel saldo di dicembre per le case in affitto

RomaToday è in caricamento