menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le scoperte del futuro nelle mani dei più giovani

Il futuro della ricerca nelle mani dei giovani dagli 8 ai 18 anni e oltre

A Roma l'Associazione Frascati Scienza, per il decimo anno consecutivo, propone alle scuole della Capitale e di tutto il Lazio le attività della Settimana della Scienza e della Notte Europea dei Ricercatori 2015.

All'insegna della sostenibilità e delle affascinanti e misteriose scoperte dei migliori scienziati italiani dell'area tuscolana, anche questa Notte, così come la Settimana che la precede saranno ricche di eventi, laboratori, visite guidate e performance dedicate alle scuole di ogni ordine e grado a partire dalle terze elementari.

Insieme ai suoi partner, Frascati Scienza può spaziare tra i più vasti ambiti della ricerca. Dal bingo dedicato all'evoluzione e alle combinazioni genetiche e ambientali che hanno fatto della Terra il pianeta più biodiverso del sistema solare, ai “trip” per conoscere le principali specie di piante presenti sul territorio laziale. Dalle osservazioni del cielo condotte da esperti astronomi, agli esperimenti dedicati alla luce, fenomeno fisico dalle quasi infinite applicazioni, al quale è stato dedicato dall'ONU l'anno scientifico 2015. e ancora costruire un satellite di osservazione spaziale come Rosetta, per tenerlo come ricordo di queste giornate dove la scienza è protagonista; momenti di gioco scientifico per imparare l'ecologia divertendosi; la storia dell'evoluzione umana attraverso lo studio delle piante e degli insetti dell'Orto Botanico di Roma; assaggiare la dieta di un astronauta e la magia misteriosa del magnetismo.

Scoprire che i ricercatori sono persone comuni, con una grande passione per la scoperta e la sfida alle leggi della Natura, è l'obiettivo principale dei bandi europei di finanziamento della Notte Europea dei Ricercatori. Perchè capire come funziona l'ambiente che ci circonda e come tutelarlo, significa rispettarlo e studiare nuove tecnologie per tutelarlo.

Frascati Scienza arriva al decimo anniversario della Notte Europea dei Ricercatori forte di un bagaglio di 50.000 presenze nella scorsa edizione – dichiara Giovanni Mazzitelli, Presidente di Frascati Scienza – Un traguardo importante, raggiunto anche grazie al coinvolgimento dei più importanti enti di ricerca italiani presenti nell’area tuscolana: ASI, CNR, ENEA, ESA, INAF, INFN, INGV e la partnership con gli atenei romani. Coinvolgendo le sedi INFN del territorio nazionale (Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Ferrara, Milano, Pavia, Pisa e Trieste) Frascati Scienza – continua Mazzitelli – continua ad essere in prima linea nella diffusione della cultura scientifica in Italia, avvicinando in particolare i giovani al mondo della scienza e della ricerca. Un obiettivo che ci siamo prefissati di mantenere anche in questa edizione, cercando di innovarci e soprattutto di tenere alta l’attenzione del grande pubblico sui temi scientifici, stimolandone la curiosità e il piacere della scoperta”.

Per tutti i docenti interessati sul sito di Frascati Scienza è disponibile il programma dettagliato della Notte Europea dei Ricercatori, le informazioni complete per prenotarsi agli eventi, i laboratori e visite guidate e le modalità di partecipazione per studenti minorenni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento