Domenica, 14 Luglio 2024
Economia

Next stop Termini: in metro Vodafone is now "tutto intorno a te"

Presentata oggi la brandizzazione della fermata metro Termini. Accordo sperimentale per tre mesi fino a dicembre. Possibili ulteriori accordi. Tra Vodafone e Atac si ragiona anche sul sms ticketing

Rosso Vodafone ovunque ed il nome affiancato dal marchio annunciato anche all'interno dei treni: "next stop Termini Vodafone, uscita lato destro". Da oggi è realtà la brandizzazione della principale stazione metro della Capitale. Si tratta del primo caso in Italia e viene varato sul modello della fermata metro di Madrid, Puerta del Sol, dove l'azienda di telefonia si è occupata del restauro.

NAMING RIGHTS - Qui, per ora, l'operazione di "naming rights" sarà un'esperimento di tre mesi e comporterà l'esborso di "qualche centinaio di euro" spiega il presidente di Vodafone Italia Pietro Guindani. Con quei soldi Atac, attraverso il suo Dg Brogi ha promesso di investire nel servizio pubblico. In cambio la presenza di Vodafone sarà massiccia. Rosso ovunque, cartelloni in banchina, griglie rosse, il brand Vodafone affiancato al nome Termini e l'annuncio agli altoparanti. Il tutto declinato nell'intero  nodo metropolitano dal messaggio "Roma è bellezza, Roma è passione".

IL DG ATAC BROGGI - Il nuovo look della stazione è stato inaugurato oggi, dall'amministratore delegato di Atac, Danilo Broggi e dal presidente Vodafone Pietro Guindani. "Da questa operazione" - ha commentato l'ad Broggi - "Atac può ricavare le risorse economiche non dal settore pubblico ma da quello privato e se siamo capaci di valorizzarle e passare da un progetto pilota a una maggiore ripetibilità vuol dire assicurarsi ulteriori risorse economiche da investire sull'azienda e a favore dei cittadini". Secondo Broggi poi quest'operazione stanno anche nel maggior decoro  che verrà offerto in stazione. Inoltre un corner Vodafone può essere ritenuto un abbellimento e un momento di informazione per l'utente Vodafone".

Termini - Vodafone - L'inaugurazione

IL PRESIDENTE VODAFONE GUINDANI - "La partnership con Atac che durerà tre mesi - ha spiegato poi Guindani - da settembre a dicembre e mira a due obiettivi: per Vodafone si tratta di una grande operazione di comunicazione dei nostri servizi ai cittadini e ai visitatori di Roma. un'operazione che in Italia non ha precedenti e che siamo sicuri avrà grande risonanza e visibilità perchè il luogo è ad altissima frequentazione. In secondo luogo partecipiamo a un progetto di Atac di riqualificazione e di miglioramento dell'ambiente, di un luogo molto importante per le persone che vi transitano. Penso che indirettamente diamo un contributo alla gradevolezza dell'ambiente al decoro urbano. In fondo noi a Roma siamo di casa con mille persone che lavorano, da quando l'azienda ha cominciato a operare, quindici anni fa, abbiamo investito 450 milioni di euro, abbiamo 200 negozi aperti, gli ultimi 30 negli ultimi dodici mesi".

SMS TICKETING - In futuro potrebbero crearsi altre sinergie tra Atac e Vodafone. La conferma arriva dal presidente Guindani che, ad una domanda sul cosiddetto sms ticketing (biglietti per metro e bus via sms) ha di fatto confermato un dialogo con l'azienda. "In molte città, penso ad esempio a Firenze, l'sms ticketing è già realtà. Ne stiamo parlando con Atac anche se non si possono ancora indicare i termini dell'operazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Next stop Termini: in metro Vodafone is now "tutto intorno a te"
RomaToday è in caricamento