Economia

"L'Atac ha una settimana di vita": in arrivo l'aumento dei biglietti?

Repubblica pubblica un articolo in cui dà "non più di 120 ore" di vita all'Atac, scadute le quali dovrà portare i libri in tribunale. Alemanno e l'azienda smentiscono l'allarme e la possibile soluzione relativa al rincaro dei biglietti

L'articolo pubblicato oggi da Repubblica, riguardo l'ipotetico fallimento di Atac, sta scaldando gli animi e suscitando numerosi interrogativi. La reazione del sindaco Alemanno, tende sostanzialmente a raffreddare la vicenda affermando: “L'articolo è assolutamente enfatizzato e carico di un allarme che non c'é. Non c'é rischio di fallimento per Atac. C'é una situazione economica molto dura e non ne abbiamo mai fatto mistero. Bisogna fare degli interventi seri di ristrutturazione ma non c'é nessun rischio fallimento”. Altro dato non irrilevante, il possibile aumento dei costi dei biglietti del trasporto per ovviare al problema: “Non è stato deciso nulla ed attendiamo il piano industriale dell'Atac che sarà presentato a gennaio. Ho sempre detto che prima deve venire la qualità del servizio e poi potremo parlare del resto.”

Secondo l'articolo "incriminato" il pericolo di affondo per l'azienda Atac, sarebbe imminente: “Meno di una settimana. Non più di 120 ore. Scadute le quali, in assenza di azioni concrete, l'Atac sarà costretta a portare i libri in tribunale.” Una sorta di corsa contro il tempo per salvare l'azienda capitolina – secondo la suddetta pubblicazione – sarebbe contenuta in un report riservatissimo che il nuovo amministratore delegato, Maurizio Basile, ha consegnato al sindaco Gianni Alemanno e all'assessore al Bilancio Maurizio Leo. Una decina di pagine fitte di numeri e tabelle che certificano il dissesto del colosso romano dei trasporti e la necessità di un intervento immediato al fine di scongiurarlo: “Atac genera un fabbisogno finanziario netto negativo mensile pari a 50 milioni  a coprire interamente tramite l'utilizzo dei fidi bancari accordati. In considerazione del fatto che la società dispone di fidi accordati per 397 milioni e che al 26 ottobre riporta fidi inutilizzati per solo 48,2 milioni, stante il fabbisogno mensile atteso, l'azienda avrà saturato le proprie fonti di finanziamento già a partire dalla fine del mese di novembre p. v. e non potendo adempiere le proprie obbligazioni si troverà, di fatto, in default. Tecnicamente fallita”.

Il punto è: l'Atac sta davvero fallendo oppure no? Il Sindaco Alemanno ha detto di no, ma c'è chi vuole vederci chiaro come il vicepresidente della Commissione Mobilità, Maurizio Policastro (Pd): “Chiediamo al presidente della Commissione Mobilità, Antonello Aurigemma, di convocare al più presto i vertici dell'Atac, per dirci se sono vere le notizie di stampa che prefigurerebbero una situazione drammatica “.

Marco Miccoli, coordinatore del Pd Roma si è invece riferito in maniera particolare al sindaco Alemanno affermando: “Dopo oltre due anni e mezzo di malgoverno della città oggi si viene a scoprire l'ennesimo scandalo: l'Atac è sull'orlo del fallimento e se non aumenterà il biglietto degli autobus dovrà portare i libri in tribunale. Di fronte ad un simile scempio, cosa fa la maggioranza di Alemanno? Invece di chiedere scusa ai romani dei propri errori che sono le consulenze d'oro che l'azienda continua ad erogare, il continuo cambio di manager improbabili e la mancanza di una politica industriale, dal Pdl non trovano di meglio che prendersela con le giunte passate di centrosinistra.”

Anche Atac, l'azienda interessata, entrata nell'occhio del ciclone e diventata la pietra dello scandalo, ha deciso di rilasciare una nota in merito: “In relazione alle notizie apparse quest'oggi sugli organi di stampa in merito alla difficile situazione finanziaria dell'Azienda, si precisa che sono state avviate tutte le azioni volte al superamento delle attuali criticità. Ciò in un quadro di coerenza con il piano di riassetto industriale, in corso di elaborazione, finalizzato a dare alla società stabilità economica in un contesto di risanamento e sviluppo virtuoso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'Atac ha una settimana di vita": in arrivo l'aumento dei biglietti?

RomaToday è in caricamento