Estate romana, i residenti: "Via le bancarelle". CNA: "Portano lavoro"

Al via la sottoscrizione di nuovi protocolli di intesa per l'assegnazione dei banchi nella manifestazione estiva, ma il comitato di quartiere si oppone "E' indegna la movida sotto le finestre di un ospedale"

La primavera fatica ad arrivare, ma l'"estate romana" è già alle porte e promette affari d'oro sia per i commercianti che per i consumatori. La crisi, si sa, sta colpendo tutti i settori e in città è un continuo proliferarsi di saracineche abbassate ed esercizi costretti a chiudere. Ma non è ancora tutto perduto. Con l'avvento della calda stagione, infatti, tornano a presentarsi interessanti occasioni per artigiani, commercianti e piccole imprese. "L'estate romana dà lavoro a migliaia di persone" ha dichiarato Giovanna Marchese Bellaroto, responsabile del Cna Commercio, la Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa.

"La Cna commercio è disponibile a sottoscrivere protocolli d’intesa con l’amministrazione per tutelare tutti quegli operatori che rispettano le regole facendo impresa sana e riportare all’interno della legalità chi oggi opera al di fuori delle regole" ha continuato la responsabile, ma non tutti sono pronti ad accogliere l'iniziativa con entusiasmo e propositismo. Appena due giorni fa, infatti, il Corriere della Sera ha riportato le forti polemiche sollevate dai residenti e dal comitato cittadino "Vivere Trastevere", stanchi ed esasperati dalla movida notturna che si snoda proprio sulle banchine del fiume per 5 mesi all'anno, da maggio a ottobre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' indegno di un paese civile allestire una manifestazione di intrattenimento proprio sotto le finestre di un ospedale", si legge nell'esposto
presentato al governatore del Lazio Nicola Zingaretti, facendo riferimento alla struttura del Fatebenefratelli situato sull'Isola Tiberina. "Si potrebbe spostare la manifestazione a Ponte Marconi, almeno per decongestionare il centro e rivitalizzare il quartiere - dormitorio" proseguono le proteste dei cittadini. Incisiva però anche la replica della Bellaroto, che invita a non generalizzare poichè "ben vengano le sanzioni per chi non rispetti le regole, ma colpire così indiscriminatamente la manifestazione rischia di produrre un ulteriore danno economico grave alla città. Non ce lo possiamo permettere in questa fase di profonda crisi del commercio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento