rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Economia Castel Romano / Via di Castel Romano

La protesta contro la casa di moda di lusso che ha licenziato una donna malata

Presidio davanti allo store di Hugo Boss a Castel Romano: "Nessun lavoratore in difficoltà può essere lasciato indietro"

“Il vero lusso è restare umani”. E’ questo lo slogan scelto dai lavoratori che si ritroveranno (sabato 18 marzo alle ore 10) davanti al punto vendita ‘Hugo Boss’ di Castel Romano per protestare con il licenziamento da parte della prestigiosa casa di moda di una donna, e mamma, malata

Licenziata donna con figlio piccolo e malata: scatta la protesta

“Non ci arrendiamo e continuiamo a protestare contro la decisione, avvenuta alcuni mesi fa, di licenziare una lavoratrice del negozio perché ha superato i giorni di comporto, ovvero il periodo di assenza dal lavoro che è concesso a chi si ammala” - sottolinea il segretario territoriale della Fisascat-Cisl di Roma Capitale e Rieti, Giulia Falcucci.

“Troviamo impensabile che una realtà internazionale e solida come Hugo Boss decida di penalizzare una persona che ha dedicato al punto vendita nove anni di lavoro e che adesso è in estrema difficoltà. Questa lavoratrice è mamma di un bambino piccolo, ha una patologia ed è peraltro preoccupata per la famiglia e per il Paese in cui è nata, l’Ucraina. Per questo motivo, faremo sentire la nostra voce”. 

L'interessamento del Comune

E sulla questione è intervenuta anche la commissione capitolina delle Pari Opportunità convocando l’azienda per giovedì prossimo. “Si conferma - conclude Falcucci - l’interesse delle istituzioni per una vicenda umana che riteniamo inaccettabile. Per parte nostra, continueremo a fare tutto il possibile affinché nessuna persona che affronta tali criticità si senta lasciata sola”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La protesta contro la casa di moda di lusso che ha licenziato una donna malata

RomaToday è in caricamento