E-commerce: Roma prima città italiana per numero di imprese

Dieci anni fa, nel 2009, le imprese romane di e-commerce erano 607: a oggi il numero è quindi sostanzialmente triplicato

I dati elaborati da Infocamere e Unioncamere evidenziano come Roma risulti la prima provincia italiana per numero di imprese che effettuano vendite on line. Sono infatti 1.765 le imprese romane che, a fine 2018, risultavano registrate nella categoria merceologica "Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotti effettuato via internet". Un podio completato dalle 1.662 imprese di Milano e dalle 1.489 di Napoli. E queste sono le uniche tre province a superare la soglia delle mille imprese di commercio on line (la quarta è Torino con 829 imprese). 

Dieci anni fa, nel 2009, le imprese romane di e-commerce erano 607: a oggi il numero è quindi sostanzialmente triplicato. Di rilievo è il fatto che per il 56,7% si tratti di imprese individuali (52,8%) o di società di persone (3,9%), a indicare come i canali di commercio elettronico possano costituire un veicolo di crescita anche per le realtà di minore dimensione e porre un argine alle crescenti difficoltà del commercio tradizionale. 

Superiori alla media italiana sono, poi, a Roma le imprese del commercio operanti nella vendita al dettaglio su internet a conduzione femminile (522, pari al 29,6% del totale, contro il 25,9% del dato nazionale) e straniera (195, pari all'11% del totale, contro il 9,7% del dato nazionale). Le imprese giovanili di e-commerce, al 31 dicembre 2018, erano 376 pari al 21,3% del totale (26% a livello nazionale).

 "Oggi il nostro sistema imprenditoriale- spiega Lorenzo Tagliavanti, presidente della Camera di Commercio di Roma- ha davanti a sè una sfida cruciale per la propria sopravvivenza che è quella dell'innovazione. Le strade sono due: restare fermi e perdere gradualmente terreno in termini di competitività oppure cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie, dal digitale, per ripensare le proprie modalita' di produzione e riscoprirsi piu' efficienti e produttivi. Questa sfida è cogente per migliaia di imprese del nostro territorio, messe a dura prova da lunghi anni di crisi economica. Il fatto che Roma sia la prima provincia italiana per numero di imprese che vendono on line e' positivo, ma la strada è ancora lunga e tortuosa. Le istituzioni - e la Camera di Commercio sta facendo la sua parte con investimenti e formazione mirata - hanno il dovere di sostenere questa trasformazione che, specie per le micro e piccole imprese, puo' rivelarsi quanto mai difficile". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento