menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma come Pechino: i turisti andranno sui risciò guidati dai detenuti

La Capitale sarà attraversata da risciò condotti da ex - detenuti. Firmato un protocollo tra il Comune di Roma e gli albergatori, il vicesindaco Cutrufo spera in un conferma della sperimentazione

Roma con aria più pulita, cittadini migliori ed un fascino orientale, possibile? E' già cominciata.
Il primo passo, tra Trastevere, Villa Borghese e centro Storico, è già stato fatto con un mezzo portatore di uno stile ben noto nel continente asiatico, il caratteristico risciò.

RINSERIMENTO - Sui pedali ci saranno ex - detenuti, o sottoposti a misure alternative, che avranno l'onore di "far strada" nella Città - Eterna ai turisti di tutto il mondo. Per il momento le carrozzelle, sono senza alcuna pubblicità ma a breve verranno investite un marchio nuovo, "made in Roma".

PREZZI - Per chi volesse già provare può prenotare una corsa al 3206917906, con servizio gratuito, sebbene dopo la sperimentazione verrà stilato un vero e proprio tariffario.

Guido Scimia, ex detenuto ed ora"autista ciclista" dice che il servizio dovrebbe costare sui 30/40 euro, molto meno di un giro sulle botticelle e di sicuro più ecologico di un taxi o un auto privata.

SENZA LIMITI -
I risciò, le "nuove bighe romane", potranno arrivare ovunque infatti sono dotati di "pedalata - assistita", quindi una volta scarichi, potranno essere ricaricati alle colonnine figlie di un accordo con l'Enel.

SERVIZIO - "A regolamentare il servizio è un protocollo firmato oggi tra il Campidoglio, la Federalberghi e l'Asshotel che stabilisce la fascia oraria, dalle 9 alle 20, con una turnazione".

OSTACOLO - L'Assessore comunale all'Ambiente si sta battendo: "Affinché venga concluso l'iter di approvazione del nuovo codice della strada che attende il sì della Camera e nel quale il risciò viene inserito tra i veicoli che possono circolare".

La sperimentazione, prevede al momento un totale di otto carrozzelle, viene sostenuta anche dal il vicesindaco di Roma, Mauro Cutrufo: "Si potrà, in questo modo, incrementare la conoscenza degli otto musei di Villa Borghese, pensando per il futuro a un percorso particolare tra altri musei di Roma".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento