rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Economia

Coronavirus, 500 milioni di euro di prestiti e garanzie alle imprese: le misure regionali in campo

Linee di credito agevolate per aziende e partite iva, oltre al buono affitto per i commercianti e lo stop ai mutui. Alle imprese un capitolo delle misure varate oggi dalla regione Lazio

Prestiti a tasso zero, due linee di credito con le banche regionali e il Fondo speciale di garanzia, lo stop ai mutui e il buono affitto per commercianti e artigiani. Nel pacchetto di misure economiche presentato oggi dalla regione Lazio c'è un capitolo interamente dedicato alle imprese del territorio. Come immettere liquidità in cassa per permettere alle aziende piegate dal coronavirus di ripartire a crisi finita. 

"Tra gli strumenti di credito agevolati - spiega il vicepresidente Leodori - ci saranno a disposizione 100 milioni di euro distribuiti tramite Artigiancassa". Si tratta di prestiti da 10mila euro per ogni azienda che ne farà richiesta, con i requisiti da selezionare tramite apposito avviso pubblico, a tasso zero. La restituzione del credito partirà non prima di un anno ed entro i successivi cinque. Il bando verrà pubblicato sul sito della regione Lazio il 9 aprile. E, assicura Leodori, "entro il 10,15 maggio saremmo in grado di erogare le risorse"

Poi si aggiungeranno, ancora per imprese e partite iva, 200 milioni dalla Banca europea per gli investimenti (Bei) e dagli istituti di credito della regione per prestiti a tasso agevolato da 10mila euro in su. E altri 200 milioni dalla sezione speciale del Fondo centrale di garanzia, da erogare con modalità ancora da stabilire insieme alla Camera di Commercio. Nella lista anche il congelamento per 12 mesi dei rimborsi alle aziende che hanno ottenuto prestiti tramite bandi regionali. 

E sempre per commercianti e artigiani un aiuto arriverà anche sul fronte degli affitti. Per chi ha subito una perdita di fatturato a seguito delle misure restrittive imposte a livello nazionale, verranno stanziati 23 milioni di euro a fondo perduto. Ancora da capire modi e tempi per l'erogazione. 

Salvagenti alle imprese quindi ma anche ai lavoratori e ai nuclei familiari nel pacchetto di misure regionali. "L'unico filo conduttore è far fronte nell'immediato ad affrontare questa situazione di lockdown totale e poi azioni per favorire il rilancio quando questa situazione sarà superata" ha spiegato Leodori. "Un pacchetto di assoluto rilievo - ha commentato Zingaretti - parliamo di 230 milioni di euro di risorse regionali che attiveranno sulla parte finanziaria circa 500 milioni euro per il credito al sistema imprenditoriale, a queste si aggiungeranno le scelte che sta facendo il governo e saranno adottate nelle prossime ore". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, 500 milioni di euro di prestiti e garanzie alle imprese: le misure regionali in campo

RomaToday è in caricamento