Domenica, 14 Luglio 2024
Economia Piazza San Giovanni Battista de La Salle

Naufraga la trattativa con Tigre. La Coop di Aurelia chiude

Tre le opzioni proposte da Distribuzione Roma ai lavoratori che protestano: “Aspettative deluse, noi sminuiti umanamente e professionalmente”

Il 30 settembre chiuderà il supermercato Coop di Aurelia. E’ naufragata la trattativa che avrebbe dovuto portare anche il punto vendita di piazza San Giovanni Battista della Salle sotto l’insegna Tigre, come accaduto per altri 53 supermercati di Roma e dintorni - tra quelli della catena “Distribuzione Roma” controllata da Coop Alleanza 3.0 - acquisiti da Magazzini Gabrielli

Naufraga la trattativa con Tigre e la Coop chiude

Ma per il punto vendita di Aurelia il nodo relativo alle mura dell’attività, 3100 metri quadri che Ovs ha affittato a Distribuzione Roma e che non possono essere ceduti ad altri fino al 2025, come raccontato in un nostro Dossier, non si è mai sciolto. Così mentre quasi 800 lavoratori Coop sono passati dalle divise rosse a quelle bianche e verdi di Tigre, i 30 di Aurelia per mesi sono rimasti sospesi nel limbo delle incertezze. Oggi sono 27 e si dicono “delusi” dall’epilogo, dalle proposte messe sul tavolo. 

Così oltre 50 supermercati Coop sono spariti da Roma

“Le aspettavamo dal 22 maggio scorso, sono invece arrivate a quattro giorni dalla chiusura del supermercato e hanno deluso pienamente le nostre aspettative. Noi dipendenti ci sentiamo sminuiti umanamente e professionalmente”, hanno scritto in una lettera. 

Le opzioni proposte ai lavoratori Coop Aurelia

Tra le opzioni proposte c’è il trasferimento in un negozio del centro storico, a quanto apprende RomaToday un affiliato Conad, “di cui - sottolineano commessi, scaffalisti e banconisti di Aurelia - non si conosce la stabilità aziendale”. Distribuzione Roma avrebbe poi la possibilità di ricollocarli in alcuni dei propri punti vendita ma al nord d’Italia. Stabilito invece in 20mila euro lordi per i full time l’incentivo all’esodo. “Tre opzioni che sintetizzano - tuonano i lavoratori - la poca attenzione alla nostra storia lavorativa. Il trattamento ricevuto negli ultimi mesi tra attese fiduciose e aspettative tradite è stato l'ultimo colpo sferrato”. 

Salta il passaggio da Coop a Tigre: i lavoratori "chiudono" il supermercato per protesta

Distribuzione Roma: "Lavoratori tutelati al meglio"

Di diverso avviso Distribuzione Roma. “Al fine tutelare al meglio le persone impiegate nel punto vendita, nei mesi scorsi la società ha valutato numerose alternative”, ha fatto sapere a margine di un incontro con i sindacati nel quale sono stati illustrati gli esiti dell’analisi. “Sono in corso le trattative con un’altra insegna della Grande Distribuzione che, nell’ambito di un accordo più ampio, potrebbe assorbire i lavoratori attualmente impiegati presso il negozio di via Aurelia”, confermano i proprietari della Coop che non è passata a Tigre. “Abbiamo presentato una serie di proposte alternative finalizzate alla tutela dei lavoratori del punto vendita per una conclusione positiva della vertenza”. Intanto, fa sapere l’azienda, i lavoratori rimarranno regolarmente operativi presso il negozio di via Aurelia anche oltre il 30 settembre, per completare le attività necessarie per la chiusura del punto vendita.

Ciascun dipendente sarà poi ascoltato singolarmente, ad ognuno la propria scelta tra le opzioni proposte. “In una vicenda così oscura da un punto di vista delle prospettive occupazionali - sottolinea ai nostri microfoni Roberta Valenti dalla Uiltucs Roma - si è aperto uno spiraglio. Ora bisogna accertarsi che oltre all’occupazione si mantenga anche la qualità della stessa, senza contratti pirati o a ribasso, e tutto oggi lo lascia pensare. Noi attenzioneremo comunque ogni eventuale passaggio”. 

La solidarietà del municipio

"Voglio trasmettere ai lavoratori Coop e alle loro famiglie  la  vicinanza e  la volontà di vigilare su questa vicenda che ha per alcuni aspetti dell'incredibile. Aspettiamo l'assemblea che si terrà nei prossimi giorni per recepire ulteriori chiarimenti al fine di acquisire una  maggiore comprensione di alcuni aspetti che ancora oggi risultano oscuri. La presidente del municipio in primis e tutta la  coalizione di centrosinistra sono al fianco dei lavoratori in agitazione", ha commentato Maurizio Bonadies, presidente della commissione commercio del Municipio XIII.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Naufraga la trattativa con Tigre. La Coop di Aurelia chiude
RomaToday è in caricamento