Lunedì, 21 Giugno 2021
Economia

Confesercenti: nell'ultimo anno chiuse 5 mila imprese

“Perdita di circa 20 mila occupati, mentre già in questi primi tre mesi dell'anno abbiamo registrato la chiusura di altre 2 mila imprese a Roma e provincia”

Il presidente della Confesercenti di Roma, Valter Giammaria nel corso del convegno 'Se chiude il commercio chiudono le citta'', al Tempio di Adriano ha diffuso dei dati allarmanti. Solo nell'ultimo anno, nel nostro territorio, hanno chiuso altre 5 mila imprese e abbiamo rilevato una perdita di circa 20 mila occupati, mentre già in questi primi tre mesi dell'anno abbiamo registrato la chiusura di altre 2 mila imprese a Roma e provincia".

"Sono esplose difficoltà economiche e finanziare che non permettono alle piccole imprese di far fronte alle obbligazioni assunte - spiega Giammaria -: si registra il blocco del credito con il 37% delle domande di finanziamento respinte nel nostro territorio. Il carico fiscale nel complesso ha raggiunto un livello di tassazione, nazionale e locale, che ha toccato il 64%".

Giammaria sottolinea che "i fallimenti che registriamo nell'ultimo anno nel nostro territorio hanno raggiunto le 1200 unità. Il numero di imprenditori che si stima siano vittime del sistema usuraio sono circa 28 mila nel Lazio, per un giro di affari di circa 3,3 miliardi di euro". Infine il presidente della Confesercenti capitolina punta il dito contro l'abusivismo a Roma. "Pensate - spiega - che il 30% del sistema nazionale della contraffazione arriva sul mercato di Roma, un fiume di milioni di euro in nero che cammina sui marciapiedi e nelle piazze della città. A Roma ci sono più di 4 mila venditori abusivi".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confesercenti: nell'ultimo anno chiuse 5 mila imprese

RomaToday è in caricamento