Colleferro: tre manager sequestrati dagli operai della Alstom

Sono stati sequestrati stamattina a mezzogiorno. Sono tre manager della Alstom di Colleferro a cui viene impedita l'uscita dalla fabbrica dagli operai che li hanno bloccati dopo aver avuto con loro un incontro sul futuro dell'azienda

Gli operai della Alstom di Colleferro da stamattina a mezzogiorno stanno impedendo a tre manager di uscire dalla fabbrica dove lavorano. Si tratta del francese Bruno Juillemet, vice-presidente delle risorse umane, Francesca Cortella, direttore personale di Milano e Riccardo Pierobon dell'ufficio comunicazione di Milano.

L'estremo atto è avvenuto dopo che gli operai hanno avuto un incontro sul futuro dell'azienda in cui hanno appreso che l'azienda potrebbe chiudere fra nove mesi per mancanza di commesse. L'Alstom è una ditta francese che si occupa di costruire treni.

I tre manager sono stati trattenuti al termine di una riunione con i rappresentanti sindacali negli uffici della direzione da dove gli oltre cento operai della fabbrica non fanno uscire nessuno. Per cercare di sbloccare la situazione sta arrivando l'assessore al Lavoro della Regione Lazio Alessandra Tibaldi.

L'INTERVISTA

Abbiamo contattato telefonicamente Paolo Caviglia, rappesentante sindacale della Cgil alla Alstom che non parla di sequestro: “E' stata una forzatura. Non si è trattato di un vero e proprio sequestro. Noi abbiamo fatto un sit in e i tre manager sono stati impossibilitati ad uscire. La situazione è assolutamente sotto controllo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento gli operai sono in attesa dell'assessore regionale al Lavoro Tibaldi. “Vogliamo portare a conoscenza”, spiega ancora Caviglia, “quello che sta accadendo in azienda. Ci sono 90 lavoratori che rischano il posto di lavoro e vorremmo che qualcuno intervenisse prima che sia troppo tardi. Da qui a nove mesi ci ritroveremo senza lavoro e questo per lavoratori di media età non è una cosa accettabile, soprattutto per quello che hanno dato all'azienda”.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento