Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Ciampino, Ryanair sicura: “La Regione Lazio non può fare a meno di noi”

L'amministratore delegato O'Leary sui nuovi scali di Viterbo e Frosinone: “Non verrano mai realizzati, se ne parla da 20 anni. Sono tutte chiacchiere dei politici. L'aeroporto di Ciampino non chiuderà”

“Ciampino non chiuderà e gli aeroporti di Frosinone e Viterbo sono solo chiacchiere dei politici”. Parola e musica sono di Michael O'Leary, amministratore delegato di Ryanair, presente a Roma per presentare i nuovi servizi di telefonia a bordo degli aerei della compagnia irlandese.

Ogni sua venuta in Italia è ormai diventata occasione buona per attaccare la Regione in merito alla ventilata chiusura dell'aeroporto Pastine di Ciampiono. Dopo le minacce delle settimane scorse in merito ai posti di lavoro a rischio, O'Leary è certo: “A Ciampino l'aeroporto non chiuderà, sarebbe un danno per la città e per l'occupazione. Se la Regione Lazio vuole promuovere il turismo a Roma, come ha più volte detto di voler fare, non potrà fare a meno di Ryanair che porta nello scalo romano 3,5 milioni di passeggeri l'anno”.

L'ennesimo carico sulla questione O'Leary ce lo mette quando accusa nuovamente la Regione di bloccare, per motivi politici, il rapporto Adr ed Enac che smentisce i problemi di inquinamento acustico: “Il rapporto Cristal è tutta spazzatura: non è uno studio ufficiale, né imparziale, è un documento inaffidabile”.

Infine O'Leary è sicuro che i progetti degli di Viterbo e Frosinone resteranno solo sulla carta. “Non verrano mai realizzati. Se ne parla da vent'anni: si tratta solo di chiacchiere di politici”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciampino, Ryanair sicura: “La Regione Lazio non può fare a meno di noi”

RomaToday è in caricamento