Domenica, 17 Ottobre 2021
Economia

Certificazioni linguistiche di inglese: come ottenerle, dove e perché

Ci sono molti motivi per cui si ha bisogno di ottenere una certificazione di inglese, ma spesso non è facile capire quale ci serve e come ottenerla e nemmeno come funzionano i punteggi di valutazione del livello linguistico. Gli insegnanti madrelingua della scuola di inglese di Roma Wall Street English ci hanno fornito un prospetto semplice e chiaro per spiegare come funzionano le principali certificazioni e a cosa servono.

Tra i test di inglese più comunemente diffusi tra studenti e professionisti rientrano certificazioni quali IELTS, TOEFL, BULATS. Questi esami si basano sul CEFR (quadro europeo per le certificazioni linguistiche), consentendo al candidato di ottenere una valutazione linguistica ufficiale, duratura ed approfondita, sia per fini professionali che accademici. Il punteggio finale permette di stabilire il livello CEFR corrispondente: da A1-A2 (elementare) a B1-B2 (intermedio) fino a C1-C2 (avanzato) a seconda del grado di competenza linguistica del candidato. In genere la valutazione deriva dal punteggio ottenuto in quattro sottofasi, ossia ascolto, lettura, scrittura e produzione orale.

Lo IELTS (International English Language Testing System) è uno dei test di inglese più diffusi all’interno del Commonwealth, nonché uno dei prerequisiti generali per l’ammissione alle università; comprende quattro moduli: listening (ascolto), reading (lettura), writing (scrittura), speaking (produzione orale), con leggere differenze a seconda che il test di inglese venga fatto a scopo accademico o per una certificazione più generale.

Durante il listening si ascolta una volta sola una registrazione di circa 30 minuti con quattro dialoghi in ordine di difficoltà crescente, al termine del quale il candidato dovrà rispondere a varie domande mirate a verificare la capacità di comprendere dettagli. Il successivo modulo di reading dura circa 60 minuti e comprende testi che possono andare dal settore pubblicitario a quello giornalistico, ma anche (soprattutto nel test di inglese a fini accademici) pubblicazioni scientifiche o sociopolitiche. Il writing dura ugualmente 60 minuti, e prevede la scrittura di due testi (da lettere a piccoli testi argomentativi). Nei 15 minuti finali di speaking il candidato risponderà invece alle domande di un esaminatore, procedendo poi a delle riflessioni mirate in base a un comando o una serie di immagini presentate su un foglio. In questo caso si terrà conto di fattori quali pronuncia, conoscenza lessicale, scioltezza e chiarezza nella risposta. Il punteggio finale, ottenuto dalla media dei quattro moduli, va da 1 a 9.

Un altro test di inglese molto diffuso è il TOEFL (Test of English as a Foreign Language). La struttura è parecchio somigliante allo IELTS, con valutazioni su comprensione e produzione, sia scritta che orale. Il TOEFL è relativamente più diffuso negli Stati Uniti.

Il BULATS (BUsiness LAnguage Testing Service) è invece un test di inglese più specializzato sul business. Anche qui si valutano comunque le competenze linguistiche di ascolto, lettura, comprensione grammaticale, produzione orale e scritta; la valutazione finale spazia da 0 a 100, con valori di soglia che corrispondono ai livelli A, B e C del CEFR.

Per maggiori informazioni sulle certificazioni di inglese, per corsi di preparazione e altri corsi di inglese a Roma: Wall Street English Roma Eur

Piazzale Luigi Sturzo, 15 (RM)

Sito Web: https://www.wallstreet.it/scuola-inglese-roma-eur/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Certificazioni linguistiche di inglese: come ottenerle, dove e perché

RomaToday è in caricamento